Materia/Suoni/Visioni

Treviso - 09/03/2019 : 09/04/2019

Arte Digitale, Sound Art, Land Art, Arte Urbana, Videoarte: un’inedita esperienza tra arte e business ha coinvolto 10 aziende provenienti dai settori più propulsivi dell’economia del Veneto, affiancandole, con la direzione artistica di Current Corporate, ad altrettanti artisti contemporanei che ne hanno catturato la visione e l’identità, utilizzandone i materiali e le tecnologie produttive per la creazione di opere d’arte di ultima generazione.

Informazioni

Comunicato stampa

Arte Digitale, Sound Art, Land Art, Arte Urbana, Videoarte: un’inedita esperienza tra arte e business ha coinvolto 10 aziende provenienti dai settori più propulsivi dell’economia del Veneto, affiancandole, con la direzione artistica di Current Corporate, ad altrettanti artisti contemporanei che ne hanno catturato la visione e l’identità, utilizzandone i materiali e le tecnologie produttive per la creazione di opere d’arte di ultima generazione.

Un percorso che traccia la storia delle aziende dando voce attraverso l’arte ad identità diverse fra loro

Dall’e-commerce alla stampa 3D, dal vino all’asfalto stampato, il fil rouge che lega le aziende è un progetto che ha l’obiettivo di rendere digitale l’arte e di rendere artistico il digital (binomio che diviene assoluto quando la tecnologia è la chiave stessa che attiva l’opera d’arte).

Inaugura il 9 marzo la mostra MATERIA, SUONI, VISIONI, che racconta la collaborazione tra artisti contemporanei e imprese del territorio, attraverso opere d'arte offerte al visitatore nei loro elementi costitutivi (i quali coniugano strategia ed estetica, linguaggio formale e identità d’impresa).
La mostra vuole contribuire a mostrare il quoziente innovativo che scaturisce dal rapporto tra arte e impresa, svelando come l’imprenditore e l’artista rappresentino le due facce di uno stesso processo creativo: se l’artista vira la sua creatività in senso estetico, l’imprenditore lo fa in senso produttivo.

Proprio per questo, la mostra prevede un prestito speciale da parte di Martino Zanetti, artista visivo inventore della splashing art ed imprenditore di Hausbrandt Trieste.
Una partecipazione speciale è anche quella dell'artista Claudio Beorchia, consulente del progetto di mostra e vincitore della prestigiosa residenza d'artista presso le Gallerie dell'Accademia di Venezia: verrà mostrata in anteprima un'opera realizzata durante la sua residenza presso lo Swatch Art Peace Hotel, il residency program di Swatch Group a Shanghai, in Cina.


Gli artisti che hanno collaborato con le aziende provengono da Italia, Spagna, Portogallo, Argentina: Azahara Cerezo, Lorenzo Bordonaro, Joshua Cesa, Nicola Di Croce, Enrico Coniglio, Emmanuele Panzarini, Martin Romeo, Alberto Girotto e con la collaborazione speciale di Martino Zanetti imprenditore di Hausbrandt Trieste e di Claudio Beorchia, che ha collaborato con Swatch Group. Le aziende coinvolte: Alpenite, Imprexa, NuovoStudio, Kidpass, 47 AnnoDomini, Enotria Tellus, FabLab Venezia, Donthink e la neonata Venezia Heritage Tower.
La creazione delle opere si è svolta presso il Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, grazie al progetto "Arte Digitale" di Fondazione Ca' Foscari, finanziato della Regione Veneto attraverso il Fondo Sociale Europeo.