Martine Metzing-Peyre – Il Reno racconta

Milano - 21/03/2015 : 12/04/2015

Mostra-installazione di Martine Metzing-Peyre

Informazioni

Comunicato stampa

Il prossimo 21 marzo, presso l’Associazione Alveare di Milano, si inaugurerà la mostra personale dell’artista Martine Metzing-Peyre. “Il Reno racconta attraverso le sue lavandaie, attraverso il duro lavoro delle donne restituito alla memoria da Martine, un’artista poliedrica che parte dal figurativo per approdare poi ad immagini, che pur essendo astratte, ci inducono a sognare albe, tramonti, stormi di uccelli in volo, acque tempestose, incontri di corpi celesti. È una visione lirica e personale, il cromatismo si mantiene sui toni del nero, grigio e marrone, ma l’occhio intuisce altro

La natura è vista come da un meditatore zen e lo spazio è immenso e pare fonte di stupore e incantamento. La sensibilità spaziale è grande. Si intuisce una grande capacità di ascolto, quell’ascolto che permette all’Artista di continuamente reinterpretare il suo incontro con la natura, a cui rende omaggio… Martine scrive appunto: «…tutti gli anni mi reco sulle sponde della Normandia, dove la terra e il mare si incontrano in paesaggi bizzarri ed è da qui che traggo le mie idee e visioni per i miei futuri lavori». L’amore per l’acqua è chiaro non solo come mezzo espressivo - acquarello e china - ma anche per il grande bisogno di trasparenza che l’ha poi portata a ritagliare dei grandi abiti di carta trasparente (ne vedremo due alla mostra). Martine nasce a Dijon ed attualmente vive in Germania; è presente sulla scena dell’arte già dagli anni ’90, ha vinto diverse borse di studio in Francia, Germania e U.S.A. È membro di un collettivo di artiste – 5in2 – 5 artiste che condividono uno spazio (www.5in2.de). Ha esposto in Germania, Russia, Ungheria, Finlandia, Stati Uniti ed ora anche in Italia”. (Dal testo critico di LeoNilde Carabba)

Note sulla curatrice
Nicoletta Mezzanotte von Buttlar ha una lunga storia alle spalle nel campo artistico. Dal 1985 al 1992 fa una lunga esperienza nella conduzione di una Galleria Italiana, prima a Bonn e poi a Colonia. Subito dopo sarà per cinque anni Presidentessa della sezione Tedesca della Féderation Internationale Culturelle Feminine, con sede a Parigi. Ha organizzato mostre a Parigi, Atene, Istanbul, alla Fondazione Konrad Adenuauer, al Palazzo di Giustizia di Colonia e in Italia. Nicoletta dice: “adesso continuo individualmente questo lavoro, senza fini di lucro, con Fine Art Connection. La mia filosofia è quella di portare l’Arte, soprattutto al femminile, in luoghi a cui tutti possono accedere … non solo nelle gallerie”.




Cenni biografici
Martine Metzing-Peyre
Nata a Dijon, sposata, 2 figli, vive dal 1966 in Germania:

1956/57 Ecole des Métiers d'Art, Paris.
1957/58 Ecole des Beaux-Arts, Nancy.
1958/59 Ecole des Beaux-Arts, Paris.
1963/65 Ecole des Beaux-Arts, Strasbourg.

Dal 1985 al 2001, Studio al Museo delle Donne di Bonn.
Dal 1988, Membro del gruppo Z&Z. (8 artiste che da vent’anni espongono assieme
due, tre o quattro volte all’anno sia in Germania che all’Estero
(vedi: www.z&z Frauenmuseum Bonn.de)
Dal 2001, membro dello Studio „5in2“; 5 artiste che utilizzano uno spazio comune
(vedi: www.5in2.de)

Martine Metzing-Peyre ha esposto a New York, a San Pietroburgo, a Parigi, Berlino,
a Helsinki ed in altre città Europee.
Ha partecipato a numerose esposizioni a tema, presso il Museo delle Donne di Bonn.