Marta Olivieri – Trespass. Processing an emerging choreography

Roma - 24/01/2020 : 24/01/2020

Il progetto performativo Trespass | processing an emerging choreography, ha origine da una ricerca più estesa, dal titolo Scomparendo un dialettico muore un popolo, condotta da Marta Olivieri a partire dal 2016.

Informazioni

  • Luogo: ADA PROJECT
  • Indirizzo: Via dei Genovesi 35 00153 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 24/01/2020 - al 24/01/2020
  • Vernissage: 24/01/2020 ore 18
  • Autori: Marta Olivieri
  • Generi: performance – happening

Comunicato stampa

Il progetto performativo Trespass | processing an emerging choreography, ha origine da una ricerca più estesa, dal titolo Scomparendo un dialettico muore un popolo, condotta da Marta Olivieri a partire dal 2016.

Lo studio attorno a “s.u.d.m.u.p.” è caratterizzato dall’archiviazione di materiali audio e video di luoghi abitati, con l’obiettivo di indagare come le atmosfere e le identità dei luoghi informino i nostri corpi, e come, al contrario, i nostri corpi caratterizzino lo spazio circostante

Da questa matrice di studio, nasce il desiderio di posare lo sguardo sul corpo che vive e che osserva il dialogo attraverso il sentire interno e il paesaggio atmosferico esterno.

Trespass | processing an emerging choreography, qui presentato come secondo studio in forma aperta al pubblico, desidera aprire lo spazio ed il tempo alla contemplazione e si propone di indagare la moltiplicazione dello sguardo e l’emersione di una coreografia, attraverso l’assorbimento e la restituzione. Due interpreti abitano lo spazio, osservando e incarnando il circostante con l’obiettivo di restituire una coreografia emergente. Non esiste divisione tra pubblico e performer. Chi osserva può vivere e attraversare lo spazio modificando il proprio punto di vista e, contemporaneamente, lo spazio. La struttura del lavoro ne permette la continua ri-scrittura, presentando ad ogni riproduzione una nuova emersione coreografica, come conseguenza di un luogo abitato specifico. La performance si articola seguendo la reiterazione per tre volte di un modulo di circa 30 minuti e proponendo ad ogni ripetizione, un nuovo sguardo sul circostante.

Suoni originali: Marta Olivieri
Progetto sonoro: Filippo Lilli
Styling: Adelina Giulia

Evento organizzato in collaborazione con Marta Federici