Mario Sasso – Scanner

Jesi - 21/03/2012 : 09/04/2012

I quadri elettronici, dall'artista chiamati anche Pacchi e Teli, sono immagini elaborate al computer, successivamente stampate su supporto in pvc e ultimate con interventi pittorici con colori acrilici, aventi tutte come tema comune la citta'. La particolarita' dell'opera di Sasso e' quella di utilizzare nuove tecnologie senza abbandonare l'arte classica.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA - PINACOTECA CIVICA
  • Indirizzo: Via 15 Settembre 10 - Jesi - Marche
  • Quando: dal 21/03/2012 - al 09/04/2012
  • Vernissage: 21/03/2012 ore 18.15
  • Autori: Mario Sasso
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato 10,00 – 13,00 / 16,00 – 19,00 domenica e festivi 10,00 – 13,00 / 17,00 – 20,00 chiusura i lunedì non festivi

Comunicato stampa

Mercoledì 21 Marzo, alle 18,15, Mario Sasso incontrerà il pubblico alla Pinacoteca Civica di Jesi, nell'ambito del ciclo “Incontri di storia dell'arte in pinacoteca”. L'evento di mercoledì 21 ha una rilevanza speciale, poiché l'artista marchigiano, dopo aver parlato di sé e della sua opera, inaugurerà un ciclo di opere già esposte alla mostra “Scanner. Le città elettroniche di Mario Sasso”, tenutasi alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto nell'Agosto 2010 e curata da Giancarlo Bassotti



I “quadri elettronici” di Sasso, da lui chiamati anche “Pacchi” e “Teli”, sono immagini elaborate al computer, successivamente stampate su supporto in pvc e ultimate con interventi pittorici con colori acrilici, aventi tutte come tema comune la città. La particolarità dell'opera di Mario Sasso infatti è proprio quella di utilizzare nuove tecnologie senza abbandonare l'arte classica, la pittura, tecnica che fece avvicinare Sasso all'arte. Secondo il critico Giancarlo Bassotti, che ha collaborato anche all'evento jesino, “Mario Sasso non è un artista prettamente interattivo, ma piuttosto un video artista che utilizza le cosiddette nuove tecnologie senza abbandonare la pittura. Quindi in Mario Sasso convivono senza contraddizione alcuna arte classica e tecnologia”.

Due di questi “quadri elettronici” sono stati recentemente acquistati dalla Pinacoteca Civica per incrementare la già ricca galleria di arte contemporanea collocata al secondo piano di Palazzo Pianetti. L'acquisto delle due opere, “Il grande crocivia” del 2008 e “Piccolo totem in verticale”, è stato reso possibile grazie ai fondi del premio “Città di Jesi – Rosa Papa Tamburi”.
Le opere di Sasso saranno esposte presso l'aula didattica della Pinacoteca di Palazzo Pianetti e saranno visitabili gratuitamente fino al 9 Aprile in O