Marinella Senatore – Working is Networking

Venezia - 09/05/2013 : 10/05/2013

La Fondazione Ermanno Casoli realizza con l’azienda farmaceutica Angelini un nuovo progetto di formazione nell’ambito di E-STRAORDINARIO, il programma ideato dalla Fondazione e già sperimentato con successo in diverse realtà industriali, nato con l’obiettivo di portare l’arte contemporanea nel mondo aziendale quale strumento privilegiato per creare ambienti di lavoro favorevoli al cambiamento e all’innovazione.

Informazioni

Comunicato stampa

M&D s.r.l. e Fondazione Ermanno Casoli
in collaborazione con ACRAF S.p.A



presentano

Marinella Senatore
Working is Networking

un progetto dell’artista con un gruppo di manager di
ACRAF - Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco

nell’ambito del programma di formazione
E-STRAORDINARIO

Venezia, Palazzo Cavalli-Franchetti
9-10 maggio 2013
a cura di Marcello Smarrelli


La Fondazione Ermanno Casoli realizza con l’azienda farmaceutica Angelini un nuovo progetto di formazione nell’ambito di E-STRAORDINARIO, il programma ideato dalla Fondazione e già sperimentato con successo in diverse realtà industriali, nato con l’obiettivo di portare l’arte contemporanea nel mondo aziendale quale strumento privilegiato per creare ambienti di lavoro favorevoli al cambiamento e all’innovazione.

È l’artista e film maker Marinella Senatore, giovedì 9 e venerdì 10 maggio 2013, a svolgere il ruolo di docente del workshop dal titolo Working is Networking, a cui partecipano ventidue dipendenti di ACRAF (Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco) S.p.A., società del gruppo internazionale Angelini, leader nel settore della salute e del benessere. L’iniziativa, che si svolge a Venezia presso Palazzo Cavalli-Franchetti, è curata da Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione, in collaborazione con Piero Tucci, senior partner della società M&D, specializzata in formazione e sviluppo delle risorse umane.
Il progetto nasce dall’esigenza dell’azienda di favorire la coesione fra i partecipanti, un gruppo di dipendenti e professionisti con un’esperienza lavorativa di lungo corso, ma formatosi solo recentemente in seguito a una ristrutturazione organizzativa interna. La società M&D, da sempre attiva nella ricerca di nuovi modi di fare formazione manageriale, ha scelto per questa particolare occasione di usare la metafora dell’arte per raggiungere gli obiettivi formativi posti dall’azienda: il team building e la condivisione della conoscenza all’interno del gruppo di lavoro. Per questo M&D ha deciso di coinvolgere la Fondazione Ermanno Casoli, uno dei principali promotori a livello nazionale - e non soltanto - del dialogo fra arte contemporanea e mondo dell’impresa.

“L’arte contemporanea ­– spiega Marco Morbidelli, Direttore Risorse Umane e Organizzazione di ACRAF – rappresenta per noi un mondo da esplorare, un patrimonio da acquisire per sensibilizzare i nostri collaboratori verso abilità ritenute vitali per il nostro sviluppo, quali l’innovazione e la creatività”.

Il lavoro di Marinella Senatore, incentrato sull’uso della pratica cinematografica, è particolarmente adatto per questa attività di formazione in quanto: da anni l’artista – che opera attraverso il video, la fotografia, il disegno, l’installazione e il suono – coinvolge nel processo creativo dei propri progetti intere comunità (fra cui un gruppo di minatori di Enna, Sicilia; più di 15.000 cittadini di Derby, Regno Unito; 300 residenti di Lower East Side, New York; oltre 20.000 cittadini berlinesi), mettendo in discussione il ruolo dell’artista come autore e del pubblico come destinatario passivo.
“La sua ricerca ispirata all’arte relazionale – spiega Marcello Smarrelli – si incentra sul concetto di partecipazione, elemento fondamentale per realizzare un’esperienza formativa volta a rafforzare lo spirito di gruppo. Si tratta di una pratica particolarmente stimolante e coinvolgente che si manifesta attraverso le nozioni di interattività e convivialità, promuove modelli d'esistenza aggreganti, crea nuovi luoghi di socialità, avvicina le persone all’arte contemporanea, in linea con gli obiettivi della Fondazione Ermanno Casoli. Nel lavoro di Marinella Senatore il pubblico diventa parte attiva dei processi creativi: l’artista affida alle persone un ruolo da protagonisti all’interno delle proprie opere, che diventano così un’azione collettiva, un’opera d’arte corale”.
Seguendo la metodologia di E-STRAORDINARIO, dopo una breve introduzione ai linguaggi dell’arte contemporanea e alla poetica dell’artista si passa alla fase pratica. I partecipanti, guidati da Marinella Senatore, realizzano un corto cinematografico in cui sono invitati a mettere in scena la propria visione del lavoro con le problematiche e le prospettive future a essa collegate. Divisi per gruppi, affrontano tutte le fasi della lavorazione, dalla scrittura alla ripresa fino alla regia e al montaggio finale, condividendo le proprie competenze e acquisendone di nuove.
Il progetto intende stimolare la capacità di indirizzare l’impegno individuale verso un obiettivo comune, dove le aree di intervento di ciascun componente vengano gestite in favore della collaborazione e del lavoro di squadra. Elementi fondanti dell’opera finale sono il metodo di creazione della stessa e la documentazione delle dinamiche interne al gruppo, filtrati dallo sguardo dell’artista.

In questa attività tipicamente di outdoor, i partecipanti al workshop vengono anche accompagnati alla scoperta del lavoro di due artiste internazionali, che espongono in una doppia personale presso Caterina Tognon Arte contemproanea, particolarmente legate a Venezia, alla sua tradizione artigianale del vetro e del colore: Toots Zynsky e Maria Morganti, presenti nel corso della visita.

Durante le due giornate Piero Tucci guida i partecipanti a ricondurre all’interno del proprio contesto organizzativo i significati della metafora adottata.
“La scelta da parte di M&D di collaborare con la Fondazione Ermanno Casoli – afferma Piero Tucci – nasce dalla volontà di sperimentare nuove metodologie per la formazione manageriale.”

La scelta di svolgere il workshop negli spazi di Palazzo Cavalli-Franchetti, sede veneziana dello IED - Istituto Europeo di Design, vuole offrire ai dipendenti di ACRAF l’opportunità di vivere l’esperienza formativa al di fuori dei confini aziendali, in un contesto particolarmente stimolante, nel cuore di una città ricca di cultura e di fascino.

Sia Marinella Senatore che il gruppo Angelini hanno già collaborato in passato con la Fondazione Ermanno Casoli: nell’ambito di E-STRAORDINARIO, Senatore ha condotto un workshop con i dipendenti di una nota azienda, leader nel campo della tecnologia biomedicale (Filming the process, 2011) e uno con gli studenti del Master del Sole 24 Ore in Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali (Filming the process #2, 2012); mentre oltre cento persone delle direzioni del personale delle aziende del gruppo Angelini hanno preso parte alla visita guidata al MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, nell’ambito di Out of the company, il progetto ideato dalla FEC per avvicinare i professionisti dell’industria al mondo dell’arte, attraverso percorsi culturali appositamente organizzati nelle più importanti sedi espositive (gennaio 2012).

Per E-STRAORDINARIO la Fondazione Ermanno Casoli ha ottenuto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.