Marilisa Pizzorno – Il Villaggio

Roma - 16/05/2013 : 01/06/2013

Marilisa Pizzorno, dotata di una magistrale sapienza tecnica sia pittorica che scultorea, realizza, con paziente concentrazione e notevole espansione immaginativa, il suo grande fregio della vita, fatto di tanti quadri, ora in mostra, e che ha il suo centro ideale e plastico nella scultura del villaggio in terracotta affacciato sul mare, in attesa dei suoi abitanti, quelli ritratti nei dipinti e che sembrano poterlo abitare solo nello spazio della pittura.

Informazioni

  • Luogo: SILBER GALLERY
  • Indirizzo: Viale Regina Margherita, 92 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 16/05/2013 - al 01/06/2013
  • Vernissage: 16/05/2013 ore 18,30
  • Autori: Marilisa Pizzorno
  • Curatori: Gabriele Simongini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Martedì - Sabato 10.00 -19.00

Comunicato stampa

…”Gli uomini e le donne dei suoi quadri sono lontani, quasi in esilio, rispetto al mondo di oggi, pragmatico, aggressivo, ipertecnologico, massmediatico, capace di schiacciare emozioni e sentimenti in un coacervo indistinto ed asettico. Sono immersi nell’attesa, nell’incertezza di compiere o meno azioni definitive, senza ritorno


Marilisa Pizzorno, dotata di una magistrale sapienza tecnica sia pittorica che scultorea, realizza
così, con paziente concentrazione e notevole espansione immaginativa, il suo grande fregio della vita, fatto di tanti quadri, ora in mostra, e che ha il suo centro ideale e plastico nella scultura del villaggio in terracotta affacciato sul mare, in attesa dei suoi abitanti, quelli ritratti nei dipinti e che sembrano poterlo abitare solo nello spazio della pittura. Siamo nel territorio di un enigma quasi lirico ed elegiaco”….
…“La sua ricerca non rifiuta comunque il confronto con le emergenze storiche del nostro tempo, pur riportandole nel proprio territorio coerente ed immaginifico, incentrato sulla nuda essenzialità di corpi ed architetture che evoca una cristallina dimensione interiore. Lo si vede bene nella tensione drammatica che anima l’agitazione delle tre figure maschili che corrono verso qualcosa o che fuggono, immagine emblematica che l’artista ricollega al vento rinnovatore della primavera araba”….

Note biografiche - Marilisa Pizzorno nasce a Brescia da padre sardo, ingegnere, e madre milanese pittrice ritrattista. Inizia adolescente a disegnare, modellare, dipingere, proseguendo lo studio delle lingue straniere. Essenzialmente autodidatta, tiene nel 1970 la prima personale a Venezia, allora di soli disegni, presentata dal poeta Diego Valeri, a cui seguono moltissime personali e collettive in Italia e all’estero. Numerosi i testi critici e le recensioni che la confermano artista autentica e personalissima (tra gli altri Rossana Bossaglia, Floriano De Santi, Emilio Tadini, Franco Solmi, Giorgio Seveso, Roberto Sanesi)