Mariangela Zabatino – I giardini di Adone

Milano - 12/05/2022 : 07/06/2022

La galleria Studio Masiero è lieta di ospitare la mostra I giardini di Adone di Mariangela Zabatino a cura di Claudio Cerritelli.

Informazioni

Comunicato stampa

La galleria Studio Masiero è lieta di ospitare la mostra I giardini di Adone di Mariangela Zabatino a cura di Claudio Cerritelli.
Artista dalla personalità eclettica, si esprime attraverso diverse discipline e differenti supporti. Dalla pittura alla ceramica, dall’illustrazione alla grafica, in questa mostra personale presenta dipinti su carta, sculture e bassorilievi in ceramica in dialogo sull’indagine intorno al mito di Adone.
Una selezione di circa trenta opere, interpretazione delle feste adonie, celebrazione della morte e della rigenerazione vegetativa nel ciclo della vita

I giardini di Adone, dove piante effimere vengono seminate per propiziare la fertilità dei terreni, sono rappresentate da dipinti, buccheri e ceramiche raku in riduzione di ossigeno, dove la plasticità della materia e l’uso del colore rivelano in modo estremamente poetico il movimento della rinascita. Gli spazi della galleria vengono così riempiti da una “scenografia sentimentale”, come la definisce l’artista, che accoglie e rapisce il visitatore, nel viaggio intorno al mito.
“In quest’evocazione dei ‘giardini di Adone’ nulla distoglie i nutrimenti del colore dalla possibilità di inventare atmosfere interiori di rara finezza (dal bianco all’azzurro, dal grigio al rosa, dall’ocra al verde), propiziando spazi sconosciuti attraverso lo stupore imponderabile delle forme informi.” (Claudio Cerritelli)
La mostra, aperta fino al 7 giugno, sarà visitabile oltre agli orari di galleria, anche nel fine settimana, previo appuntamento.

Mariangela Zabatino nasce a Milano nel 1972 dove vive e lavora. Si diploma nel 1991 al II IPS Kandinsky in graphic design e nel 1996 alla Scuola di Illustrazione Editoriale del Castello Sforzesco di Milano. Dal 1989 lavora come graphic designer e illustratrice, collaborando con agenzie pubblicitarie, studi editoriali e aziende. Ha lavorato e lavora, inoltre, per musicisti come Michele Fedrigotti, Mauro Lo Guercio, Francesca Rivabene, Andre Oliva [Orchestra di Santa Cecilia, Roma], Fausto Corbo e Lello Narcisi, [Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano]. Pubblica per le maggiori case editrici italiane. Avvia nel 1991 la sua ricerca pittorica con Pippo Spinoccia all’Accademia di Belle Arti di Brera e collabora con gli artisti Roberto Casiraghi e Mario Raciti. Nel 2004 comincia il suo percorso in scultura con il Maestro Martin Gerull, dedicandosi poi alla ceramica. Dal 2007 approfondisce la tecnica raku seguendo diversi workshop ad essa dedicati. Nel 2016, partecipa all’International Ceramic Workshop Gijon (Spagna) sul bucchero, tenuto dall’artista americano David Davison, coadiuvato dal ceramista Vanni Gritti e dal professore di ceramica della Universidad Popular de Gijón Toni Soriano. Sempre dal 2016 avvia il suo personale workshop di ceramica “Creiamo insieme un vaso”. Tiene corsi di ceramica nel proprio studio, presso la galleria Paraventi Giapponesi e l’Atelier San Michele. Chiave della sua poetica è il movimento, che consiste nel dare forma all’archè (in greco «principio», «origine», forza primigenia da cui tutto proviene e a cui tutto tornerà). Ha lavorato come scenografa per la compagnia teatrale onlus Teatro del Cuore e come attrice e scenografa per la compagnia di attori non professionisti Rossosipario. Scopre poi il teatro come mezzo per aggiungere movimento nel dialogo tra grafica, disegno e pittura e per condividere con lo spettatore la magia della creazione, dando vita con il Teatro Linguaggicreativi di Milano al progetto Teatro d’Artista, in cui la sovrapposizione di pittura, musica, azione, danza, parole e tecnologia crea una sorta di “scenografia sentimentale”. La pluriennale collaborazione con l’ensemble Rêverie [candidatura al premio Tenco 2015], per il quale realizza l’artwork di tutti i CD, si conclama nel 2015 con lo spettacolo “Gnos furlanis, il Timp dal Sium”, nel quale realizza in live painting tutte le immagini.