Marco Fulvi – Ritratti

Roma - 02/03/2013 : 09/03/2013

Esposizione di Marco Fulvi con opere a tempera all’uovo su tavola. Presenta lo scrittore e critico Plinio Perilli.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA ESPOSITIVA BACCINA 66
  • Indirizzo: via Baccina, 66 (Rione Monti/Metro Cavour) - Roma - Lazio
  • Quando: dal 02/03/2013 - al 09/03/2013
  • Vernissage: 02/03/2013 ore 18.30
  • Autori: Marco Fulvi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 15:00 alle 21:00

Comunicato stampa

Sabato 2 marzo 2013 alle ore 18.30, presso la galleria espositiva Baccina 66 di Roma, si terrà la presentazione del libro di Ivana Manni “Il canto dell’acqua” (ed. Marte), con lettura della grande attrice Piera Degli Esposti. A seguire, il vernissage della mostra “Ritratti”, esposizione di Marco Fulvi con opere a tempera all’uovo su tavola. Presenta lo scrittore e critico Plinio Perilli





“Il canto dell’acqua” di Ivana Manni






Prefazione al libro di Quirino Principe

“Il personaggio, un giovane uomo, va a costituirsi in una caserma dei carabinieri e si accusa di un delitto orrendo ed evanescente. Al centro con schiacciante e significativa sproporzione c’è la massa inerte del già accaduto attorno a cui si sviluppa la memoria di un passato angoscioso. L’energia liberatoria che rompe i diaframmi e i blocchi è il canto dell’acqua: flusso strano e improvviso che avvia il movimento, quello interiore, quello cosmico. Questo libro è nel suo insieme una base non per uno ma per più testi teatrali”.




Postfazione di Lucilio Santoni

“Questo libro ha il pregio di mettere in discussione quelle sciocche leggi morali in nome di un sano e intelligente caos che dovrebbe accompagnare la vita di noi tutti sulla strada della felicità”.







Ivana Manni
Architetto. Ha pubblicato “Corpo Leggero”; “Raccolta di poesie e disegni” (ed. Tracce); “I dolci della fortuna” (ed. Sovera). È presente nelle antologie “Melodie della terra” di Plinio Perilli e “La poesia nelle Marche” di Giudo Garufi.







“Ritratti” di Marco Fulvi


Dopo la splendida mostra “Rifacimenti” andata in scena nel 2011 con opere a pastello su carta, il pittore marchigiano Marco Fulvi torna nella galleria espositiva Baccina 66 con “Ritratti”, la nuova esposizione con opere a tempera all’uovo su tavola.








Come ha sapientemente scritto la critica d’arte Lorena Narcisi, “Marco Fulvi, con la sua sensibilità di uomo del nostro tempo, reinserisce il genere del ritratto nel magma informe dell’arte contemporanea adottando una tecnica rara, dimenticata, la tempera ad uovo. Essa riveste i personaggi di un’aurea arcana, mistica, la quale crea un’ideale ponte tra il naturalismo preraffaellita del ‘400 e lo straniamento tipico dell’arte metafisica del ‘900”.

L’artista stesso, parlando dei suoi ritratti, si è così espresso: “Sono arrivato al ritratto seguendo, anzi obbedendo a un percorso in cui un punto apparentemente di arrivo mi rimandava a un altro punto, proprio come nelle reali scoperte e sono arrivato al ritratto attraverso me, cioè attraverso l'autoritratto. Mi sono messo a disposizione dello specchio e del giudizio degli altri su di me, così come poi nel ritratto a disposizione dell'altro e di me stesso quale interprete del corpo e dell'anima. Un gioco di rimandi infinito che viaggia sul filo della ricerca dell' identità”.