Manu Invisible – Abstract Notte Fonda

Cagliari - 23/03/2019 : 01/06/2019

È NotteFONDA a Cagliari, lo street artist Manu Invisible dal suo studio a Milano e dalle strade di mezza Europa, torna in Sardegna nella Galleria The AB Factory, per la sua grande mostra personale.

Informazioni

  • Luogo: THE AB FACTORY
  • Indirizzo: via Alagon 29 - Cagliari - Sardegna
  • Quando: dal 23/03/2019 - al 01/06/2019
  • Vernissage: 23/03/2019 ore 18
  • Autori: Manu Invisible
  • Generi: personale, urban art
  • Orari: Lunedì/Venerdì 10.00-13.00 | 16.30-19.30 – Sabato 16.30-20.00

Comunicato stampa

È NotteFONDA a Cagliari, lo street artist Manu Invisible dal suo studio a Milano e dalle strade di mezza Europa, torna in Sardegna nella Galleria The AB Factory, per la sua grande mostra personale.

Quando l’adrenalina come i battiti cardiaci sono al massimo, scanditi dai passi, dai rumori delle auto, quando l’artista si trova, da solo, davanti al suo muro, è NotteFONDA.

Manu Invisible dai muri, con gli spray e i rulli, continua la sua ricerca artistica riscoprendo l’antica tecnica dei maestri medioevali e rinascimentali: l’Affresco


La filosofia di uno street artist applicata sul rinzaffo, protetto da un arriccio e finito con il tonachino a grana finissima, dove Manu Invisible, nella superficie ancora fresca, traccia il suo lavoro, anche con lo spray; una novità assoluta per il mondo dell’arte.
NotteFONDA è un sincero tributo a Cagliari, la città che lo ha accolto, come artista, sin dai suoi primi graffiti.

Nella mostra prendono spazio anche gli SMOKE che rappresentano la NotteFONDA di Manu Invisible, il nerofumo che da’ forma alle parole che diventano “verbo”, il nerofumo che lascia testimonianza e traccia di notti passate a lume di torce, mentre le auto sfrecciano sotto in autostrada.

Questa volta Manu Invisible cambia “scala”, unità di misura, dalle grandi superfici delle facciate e dei cavalcavia, ai “frammenti” di affresco, come una nuova arte, ma sempre accessibile, per tutti.

Il vernissage si terrà il 23 Marzo 2019, dalle ore 18.00 presso The AB Factory, a Cagliari in Via Alagon 29 per una inaugurazione unica insieme a Manu Invisible accompagnati dallo chef Alessandro Taras di IsPaulis, con i pregiati Vini della cantina Audarya, DJset, il reportage fotografico di Pala & Varioli e le preziose Limited Editions di Art Backers.

Con NotteFONDA prosegue la visione di un’arte sempre più accessibile e innovativa di The AB Factory e del suo fondatore Andrea Concas.


The AB Factory - Via Alagon 29 - Cagliari
Inaugurazione: 23 Marzo 2019 dalle ore 18.00
Durata Mostra: 25 Marzo 2019 – 1 Giugno 2019 – ingresso libero
Orari: Lunedì/Venerdì 10.00-13.00 | 16.30-19.30 – Sabato 16.30-20.00
Web: www.TheABFactory.it
Manu Invisible: www.manuinvisible.com
Andrea Concas: www.andreaconcas.com
Contatti: tel: +39.070.657665 - Email: [email protected]




ABSTRACT - NotteFONDA
Sono oltre 50 le opere inedite che Manu Invisible presenta da The AB Factory a Cagliari, intervenendo e confrontandosi, trasversalmente, con cinque diverse tecniche pittoriche, prima fra tutte: l’Affresco. Poi opere a smalto, acrilico e spray su materiali di recupero, fumage su legno per gli “Smoke”, opere su box in plexiglass e infine “Guascio” su arazzo in lino.

Le nuove opere sono come una lotta corpo a corpo, una lotta per la sopravvivenza, quella di Manu Invisible, la stessa che avviene a NotteFONDA, appeso ad una corda, sopra un cavalcavia, con il cuore che batte a mille.

La fatica, l’impegno, la percezione dell’insieme, degli spazi architettonici urbani, del paesaggio stradale, sono gli stessi di un lavoro su una grande superficie, persino il buio è lo stesso, quello di una NotteFONDA, quando Manu Invisible lavora, su un’opera, sino all’alba, con il cuore in gola, per poi esclamare: è fatta!

È l’affresco, la nuova frontiera di Manu Invisible, una tecnica antichissima innestata in un pensiero moderno.
La filosofia di uno street artist applicata sul rinzaffo, protetto da un arriccio e finito con il tonachino a grana finissima, dove Manu Invisible, nella superficie ancora fresca, traccia il suo lavoro, anche con lo spray; una novità assoluta per il mondo dell’arte.

Manu Invisible fa un ragionamento semplice, e per questo universale: “I miei graffiti o i murali si conservano nel tempo, dipinti su un ponte, un cavalcavia, una facciata, possono stare lì per alcune generazioni, così il mio affresco, nelle pareti di una casa, potrà conservarsi, anche lui, per alcune generazioni”.

È un salto di scala quello di Manu Invisible, da una superficie grandissima e visibile da tutti a quella più “umana”, personale, quasi intima, di uno strappo di affresco “accessibile” a tutti.

Manu Invisible rimane coerente con sé stesso, e come accade per gli affreschi antichi si pone un problema più elevato: la conservazione nel tempo.

Per uno street artist, come Manu Invisible, l’arte è “Res Publica” una cosa pubblica, di tutti, accessibile a tutti; i piccoli affreschi strappati con l’intonaco, la calce, il cemento, l’arriccio, restano e diventano un’arte accessibile a tutti, non un ponte o un cavalcavia, ma l’essenza assoluta di una NotteFONDA.

La sua rimane un’arte collettiva, partecipata, sostenibile, i suoi “strappi di affresco” possono essere esposti ovunque, le sue “parole” raccontate ovunque, restano scolpite nella memoria, poggiate sulle pareti di una casa, un museo, un negozio, un bar.

Nella mostra prendono spazio anche gli SMOKE, tracce “fumage” della NotteFONDA di Manu Invisible, il nerofumo che da’ forma alle parole che diventano “verbo”, il nerofumo che lascia testimonianza di notti passate a lume di torce, mentre le auto sfrecciano veloci, sotto il cavalcavia.

La sensazione di “perdita” che attanaglia Manu Invisible, significa perdita di “valori” e da qui l’esigenza di protezione e conservazione nel tempo; la risposta è anche il box in plexiglass che avvolge, protegge, custodisce, musealizza, le sue opere.

È un dovere raccontare e tramandare, e le parole sfuggono e si perdono nel tempo, le sue no, restano tracciate, indelebili, protette da un guscio, da una tecnica antica, da colori permanenti, da terre e impasti, per sempre!!
Testi a cura di: dott. Roberto Concas – Storico dell’Arte
Un progetto di: Andrea Concas – fondatore Art Backers / The AB Gallery / The AB Factory
“NotteFONDA è l’essenza della Street Art di Manu Invisible, la sua visione dell’arte che va oltre il muro”
Andrea Concas fondatore Art Backers / The AB Gallery

MANU INVISIBLE


Manu Invisible intraprende il suo percorso artistico in Sardegna, per poi trovare posto con il suo studio a Milano; nel frattempo porta a termine diversi lavori in ambito internazionale.
Provenendo dal mondo dei Graffiti, mantiene l'approccio urbano di tale disciplina, la sua arte si differenzia nell'ambito della Street Art per la scelta di inserire parole dall'alto valore simbolico, in contesti urbani fatiscenti e strade a scorrimento veloce.

Manu Invisible è un artista mascherato, indossa solo una tuta nera con tracce di pittura di diversi colori ben visibili, lo differenzia una maschera nero lucido dalle forme taglienti, ispirata alla geometria e alla notte.

Diplomato al Liceo Artistico, in seguito ha avuto diverse mostre personali e collettive, portando i suoi interventi tra l’Italia e l’Europa: Cagliari, Milano, Londra, Bristol, Srebrenica, Saumur.
Ha svolto dei corsi privati di affresco, entrambi a Firenze, uno presso l'Accademia del Giglio, l'altro presso la Bottega del Bon Fresco del Maestro Massimo Callossi.

Il 4 Aprile 2016, davanti alla Corte di Cassazione viene prosciolto in formula definitiva, dopo esser stato già assolto in primo e secondo grado presso il Tribunale di Milano, nel quale si è riconosciuto il valore artistico del suo intervento.

Nel 2018 porta a termine un Affresco Tradizionale a 360° lungo le pareti dell'Aula Magna Capitini dell'Università di Cagliari e per la prima volta due opere murali vengono realizzate presso il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari.

Un documentario su Manu Invisible, “Scripta Manent”, per la regia di Giorgio Ripa, vince il concorso “Visioni dal mondo” e viene presentato presso la Triennale di Milano.

www.manuinvisible.com

















Art Backers
ART BACKERS È UNA STARTUP INNOVATIVA
CHE OPERA NEL SETTORE DELL’ARTE E DELLA CULTURA
Supporta gli artisti, enti pubblici e privati, nella produzione di opere d’arte e multipli d’artista, in iniziative di marketing culturale e nella tutela del diritto d’autore, con un sistema unico di certificazione cripto-materica basata su tecnologia Blockchain.
www.artbackers.com / www.artrights.me

The AB Factory - The AB Gallery
The AB Gallery sono la prima rete di galleria d’arte che supporta l’arte e gli artisti, dedicate agli amanti dell’arte e nuovi futuri collezionisti.
Una nuova visione d’arte rivolta a giovani, e non solo, “art lovers” che credono in un arte sostenibile e accessibile per tutti tra socialità, cultura e collezionismo.
The AB Gallery propongono una accurata selezione di opere d’arte di artisti e fotografi contemporanei e storicizzati insieme alle esclusive Limited Editions di Art Backers affiancate da sculture e opere di design.
www.theabgallery.com
Andrea Concas
Appassionato, curioso, talvolta visionario, ogni giorno Andrea Concas parla di arte e innovazione come imprenditore, gallerista, collezionista, docente, consulente, speaker o relatore in tutto il mondo.
È fondatore e CEO della startup dell’arte Art Backers e di Art Rights, piattaforma per la gestione e certificazione delle opere d’arte con tecnologia Blockchain, per la tutela di artisti, collezionisti, gallerie d’arte, musei, archivi d’arte.
Ha dato vita alle gallerie d’arte The AB Gallery e ha fondato Professione Artista, la prima community online per artisti e professionisti dell’arte.
Ha creato ArteConcasBOT, il primo ChatBOT del mondo dell’arte, che risponde alle domande sugli artisti, sulla loro vita, le opere e il mercato.
E' autore del primo "Libro ChatBOT" edito da Mondadori: "100 Domande, 150 Risposte" la cui collana inizia con il maestro dei maestri Leonardo Da Vinci.
Con i suoi video e canali social promuove e supporta l’arte ogni giorno.
www.andreaconcas.com