Manfredi Perego – abstractview #2

Roma - 03/05/2013 : 04/05/2013

abstractview è il lavoro di Manfredi Perego che Maison22 ha il piacere di presentare nella splendida terrazza di Palazzetto Mattei a Roma.

Informazioni

  • Luogo: VILLA CELIMONTANA
  • Indirizzo: Via della Navicella, 12 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 03/05/2013 - al 04/05/2013
  • Vernissage: 03/05/2013 ore 19
  • Autori: Manfredi Perego
  • Generi: performance – happening
  • Orari: venerdì e sabato 3-4 maggio // tre repliche | 19.00 20.00 21.00 |

Comunicato stampa

abstractview è il lavoro di Manfredi Perego che Maison22 ha il piacere di presentare nella splendida terrazza di Palazzetto Mattei a Roma.

La ricerca curatoriale sullo spazio inteso come volume aperto all' attraversamento, abiterà per l' occasione la sede dellaSocietà Geografica Italiana nella Villa Celimontana.

All’ interno di un perimetro fisso e stabile, il peso immobile di un solido e la leggerezza plastica del movimento saranno gli strumenti con cui il danzatore interrogherà lo spazio, riconfigurandone confini e limiti



Una performance che attraversa e segna la geografia scenica, disegnando la sospensione del tempo e sperimentando l' interazione insolita e incalcolabile con il volume di un'area e di un silenzio in continuo e reciproco ascolto percettivo con lo spettatore..



Palazzo Mattei in Villa Celimontana
via della Navicella, 12 | Roma

venerdì e sabato 3-4 maggio // tre repliche | 19.00 20.00 21.00 |

** prenotazione obbligatoria**
per info e prenotazioni scrivere a: [email protected]

Biglietto // UP TO YOU






studio coreografico di
Manfredi Perego
Palazzo Mattei | Villa Celimontana
|| Roma ||



Un corpo che si fa danza è medium di infinite possibilità

le infinite possibilità sono molecole di mondo

Amare lo spazio

è descriverlo così minuziosamente



Manfredi Perego


nasce a Parma nel 1981, pratica diversi sport ed arti marziali sino all’incontro con la danza contemporanea. Nel 2006 consegue la Laurea in Progettazione per lo Spettacolo presso L’Accademia di Belle arti di Bologna con una tesi sull’improvvisazione nella danza. Nel 2002 è borsista presso l'Accademia Isola Danza della Biennale di Venezia diretta da Carolyn Carlson. Dal 2003 ad oggi inizia a lavorare per diverse compagnie di danza e teatro-danza in Italia, Svizzera e Germania.