LuoghiComuni – Membrana

Asolo - 06/07/2013 : 19/07/2013

Ritagli, frammenti, sezioni, dettagli... La realtà osservata dal collettivo LuoghiComuni è sezionata, scomposta in parti non sovrapponibili. Distante da un intento documentale, questa ricerca è un cammino esplorativo che riflette il bisogno di raffinare i nostri sensi.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA BROWNING
  • Indirizzo: Via Robert Browning 167 - Asolo - Veneto
  • Quando: dal 06/07/2013 - al 19/07/2013
  • Vernissage: 06/07/2013 ore 18
  • Autori: LuoghiComuni
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: sabato e domenica (10:30 - 12:30 / 16:00 – 19:30) o su appuntamento
  • Email: galleriabrowning@gmail.com

Comunicato stampa

Prosegue la ricerca avviata dalla direzione di artistica di Steve Bisson sul panorama emergente della fotografia italiana e che ha già portato ad Asolo in pochi mesi fotografi come Giovanni Pasinato, Luca Capuano, Giuseppe De Mattia, Andrea Alessio. Occasioni per confrontarci con approcci e usi della fotografia assai diversi, e per riflettere sul ruolo dell'immagine nella società. Un'indagine che proseguirà dopo l'estate con altri incontri ed esposizioni.

Fondato nel 2011 il gruppo si concentra sullo studio del linguaggio fotografico attraverso l’osservazione degli spazi. Luoghicomuni è attualmente composto da Alessandro Calabrese, Simone Mizzotti e Milo Montelli



Ritagli, frammenti, sezioni, dettagli... La realtà osservata dal collettivo LuoghiComuni è sezionata, scomposta in parti non sovrapponibili. Distante da un intento documentale, questa ricerca è un cammino esplorativo che riflette il bisogno di raffinare i nostri sensi. Il nostro andare nella città, nella tessitura urbana, diventa un percorso che può rivelarci nuove sensazioni ed emozioni. Un progetto che è un invito a ricercare un nostro proprio profilo in rapporto ai paesaggi nei quali ci esprimiamo maggiormente. Scoprirci attraverso l'esperienza dello spazio. Possiamo guardare queste immagini quindi come a delle rappresentazioni mentali frutto di percorsi sensoriali.La percezione della realtà non è univoca. Spetta a noi decidere come affrontarla.