LuminAZIONE al PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli in dei Mille, è un’azione collettiva d’arte aspettando LUMINARIA 2013, la mostra d’arte pubblica ideata da Simona Perchiazzi e dedicata alle luci d’artista.

Informazioni

Comunicato stampa

LuminAZIONE al PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli in dei Mille, è un’azione collettiva d’arte aspettando LUMINARIA 2013, la mostra d’arte pubblica ideata da Simona Perchiazzi e dedicata alle luci d’artista. Alle ore 18, nella sala proiezioni del PAN, sarà presentato in anteprima assoluta il documentario del regista Antonio Manco ‘Luminaria. Un intervento d’arte pubblica’. In 25 minuti di immagini e voci di grande impatto scenico, il giovane regista partenopeo ripercorre i cinque anni di Luminaria: dall’idea iniziale all’impatto sul territorio

Attraverso immagini e interviste, racconta e scandaglia il progetto, svelando il suo back stage, gli artisti all’opera, i difficili allestimenti a sei metri da terra, il fascino delle opere.
A seguire nell’atrio e sulla facciata del PAN saranno presentate due opere inedite ideate per l’occasione: 'PICCOLO INFINITO' di NeAL Peruffo|Massimo Scamarcio e 'MORSE' performance di TeatrInGestAzione, entrambe realizzate no-profit per sostenere il progetto LUMINARIA.

PICCOLO INFINITO è l’intervento site-specific per il PAN di NeAL + Massimo Scamarcio. L’opera intende trasformare l’ambiente interno degli ascensori del PAN in modo da ridefinire il ruolo di questo “non luogo”. L’intervento stravolge le caratteristiche “negative” dell’ascensore, creando un ambiente che dà e sensazioni dell’infinito da ciò che prima era chiuso e claustrofobico; da qui l’ossimoro piccolo infinito. All’interno della cabina è ricostruita la scenografia di un universo: sul soffitto, sul pavimento e sulle pareti nere sono riportate delle costellazioni, bianche, d’ispirazione meccanica. Una volta chiusa la porta dell’ascensore i contorni e i volumi della cabina scompaiono inghiottiti dal buio. Il passeggero dell’ascensore si troverà totalmente immerso in un’atmosfera sospesa e lontana, sensazione ampliata da una traccia sonora riverberante e avvolgente, tale traccia non è diffusa da casse (sonoramente localizzabili) ma da una serie di trasduttori applicati alle pareti, che faranno vibrare ed emettere suono all’intera struttura.

MORSE di TeatrInGestAzione è un’installazione per luci corpi e suoni che occupa le finestre del PAN che si aprono sulla città. Finestre come fessure, da cui passa il suono come vento che propaga l’appello ai cittadini a ricongiungersi con la parte culturale della città. Finestre come ferite che si aprono sui corpi degli attori. Finestre da cui infine si lancerà un messaggio muto, fatto di luce, scritto in “Codice Morse”, e che il pubblico potrà decifrare grazie a dei volantini che precederanno l’evento.

Questa serata, resa possibile grazie alla collaborazione dell’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Napoli e alla disponibilità di tutti gli artisti e i supporter coinvolti che hanno donato il proprio lavoro a sostegno del progetto 'LUMINARIA', vuol lasciare un segno in città in attesa della VI edizione di LUMINARIA che si terrà nel settembre 2013.