Luigi Schingo – Il colore e lo splendore

San Severo - 22/07/2014 : 03/11/2014

A Luigi Schingo, tra i massimi talenti espressi dalla pittura pugliese del Novecento, il MAT di San Severo dedica un’ampia retrospettiva.

Informazioni

Comunicato stampa

Martedì 22 luglio secondo appuntamento della rassegna di Arte pittorica, Musica,

Letteratura, Poesia e Arti visive ‘InChiostro al Museo 2014’, organizzata dal MAT Museo

dell’Alto Tavoliere di San Severo. A partire dalle ore 21.00, presso il Chiostro del MAT di

San Severo, si svolgerà il vernissage della mostra “Luigi Schingo (1891-1976). Il colore

e lo splendore” (22 luglio – 3 novembre 2014).

A Luigi Schingo, tra i massimi talenti espressi dalla pittura pugliese del Novecento, il

MAT di San Severo dedica un’ampia retrospettiva

Saranno presentate, in un percorso

tematico, circa cinquanta opere tra dipinti, grafiche e sculture, che per la prima volta in

un’esposizione su Schingo, testimoniano oltre sessant'anni di attività artistica, dal 1908

fino alla scomparsa del pittore. Un omaggio, con numerose lavori inediti provenienti da

collezioni private, ad uno dei maggiori artefici della riscoperta del genere del paesaggio

pugliese.

La serata si aprirà con i saluti istituzionali di Francesco Miglio (Sindaco di San Severo),

Michele Emiliano (Assessore alla Legalità e alla Trasparenza di San Severo), Massimo

Raponi (Dirigente Area III, Comune di San Severo), e dalla presentazione della mostra di

Elena Antonacci (Direttore MAT). A seguire, promenades musicali, visive e letterarie nei

paesaggi di Puglia dal titolo ‘Il colore delle parole’ a cura di Michela Celozzi (violoncello),

Valentina Augelli (arpa), Marilù Piccolantonio (voce recitante) e Elisabetta Palermo (voce

recitante).

La mostra, curata da Valentina Giuliani, Futura Padovano e Graziano Urbano e con il

coordinamento scientifico di Elena Antonacci, sarà visitabile fino a lunedì 3 novembre

2014. Durante il periodo di esposizione saranno organizzate numerose iniziative a

supporto della mostra: conferenze, approfondimenti, visite guidate.

Sponsor principale della mostra è il Consorzio Parco della Peranzana. Sponsor tecnico la

ditta Elettrolamp di San Severo.

LUIGI SCHINGO

Luigi Schingo nasce a San Severo il 4 marzo 1891. Terzo di sette figli dimostra subito una

propensione per il disegno e dopo il diploma liceale frequenta l’Accademia di Belle Arti a

Napoli. Nel 1913 esordisce all’Esposizione Internazionale di Pittura, Scultura, Architettura

e Bianco e Nero a Firenze. Durante la Grande Guerra è militare a Roma e nel 1919,

comincia l’insegnamento a San Severo che continuerà nel 1921 a Molfetta. Negli anni

Venti si afferma a livello nazionale. La sua prima mostra personale sarà a Bari nel 1928

e l’anno seguente a Palazzo Doria a Roma. Nel 1934 si trasferisce a Lanciano e sette

anni dopo a Roma. Vive il secondo conflitto mondiale nella Capitale, esponendo su tutto

il territorio nazionale. Nel 1947 torna in Puglia, a San Severo, continuando un’intensa

attività espositiva. Schingo è stato prolifico pittore, acquerellista, pastellista e scultore, suoi

dipinti sono conservati presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea a Roma e a

L’Aquila, il Gabinetto Nazionale delle Stampe a Roma, i Comuni di Roma, Bari, Foggia,

San Severo, Molfetta, Sondrio, le Pinacoteche Provinciali di Foggia e Bari. Sono suoi

i Monumenti ai Caduti a Lavello, Accadia e Sant’Agata di Puglia. Suoi dipinti sono in

collezioni private a Milano, Modena, Foggia, Bari, San Severo e Apricena. Schingo morì a

85 anni, nella sua San Severo, il 2 marzo 1976.