Luigi Cecinelli – Modern love

Roma - 14/04/2016 : 05/05/2016

Curata da Andrea Romoli Barberini, MODERN LOVE è una riflessione critica sul cambiamento. Uno sguardo ironico che interpreta il mutamento delle relazioni umane attraverso una visione sintetica dai contorni iperdefiniti.

Informazioni

Comunicato stampa

Inaugura giovedì 14 Aprile 2016, alle ore 18.00 presso la storica galleria d’arte Ulisse Gallery, la mostra fotografica MODERN LOVE di Luigi Cecinelli, che comprende 17 scatti del regista e autore cinematografico. Durante la serata di inaugurazione una delle opere sarà devoluta in beneficenza alla Fondazione "Insieme contro il Cancro", presieduta dal Prof. Francesco Cognetti.

La Mostra
Curata da Andrea Romoli Barberini, MODERN LOVE è una riflessione critica sul cambiamento. Uno sguardo ironico che interpreta il mutamento delle relazioni umane attraverso una visione sintetica dai contorni iperdefiniti

Una sequenza mirata di scatti che rappresenta, con incontrovertibile nitidezza, la molteplicità degli istinti e degli archetipi della società liquida che muovono il Desiderio - fil rouge dell'intero percorso espositivo. Desiderio espresso in tutte le sue forme, dall'amore carnale al puro estetismo, che diventa piacere, talvolta schiavitù e altre volte piacere e schiavitù insieme.

L’autore
Luigi Cecinelli, regista cinematografico e sceneggiatore, a proposito della mostra MODERN LOVE dichiara: “Il lavoro di regista e di autore mi ha sempre portato ad osservare con rapimento ed interesse tutte le evoluzioni delle dinamiche sociali. La fotografia mi permette di cristallizzare concetti in istanti, con la volontà di suscitare una reazione. Che sia divertita o meno, poco importa. Conta solo che le immagini siano in grado di "arrivare", di trasmettere un messaggio a chi le osserva.”
Master alla UCLA, University of California - Los Angeles, in Visual Language, Film Grammar e Cinematography for Directors, Cecinelli annovera tra i suoi film la pellicola del 2013 Niente può fermarci (nel cui cast, tra gli altri, Gérard Depardieu, Massimo Ghini, Gian Marco Tognazzi, Paolo Calabresi, Serena Autieri) e Visions (Baker Pictures, Cydonia), di cui ha curato sia la produzione che la regia. Si aggiungono i cortometraggi Hollow (2002, Digital Desk) di cui è regista e produttore, Odd thieves (2001, UCLA Undergraduate) di cui è autore e regista, Invito a cena (2000, Barto Films) e Nightwatch (musicale). Nel 2008 ha lavorato con Fiorella Mannoia in Io posso dire la mia sugli uomini (Baker Pictures), nello stesso anno lavora inoltre a Vita Tranquilla con Tricarico (Zerosei Multimedia) e sempre con la Mannoia in Io che amo solo te (Baker Picture). Nel 2005 dirige per Scialpi (Baker Pictures) e nel 2001 lavora con O.D.M. a You and Me (Gamma Pop). Ha girato gli spot Visita per il comune di Roma (2013, Baker Pictures), (2009, One More) e Arrivano i film (2008, Baker Pictures). Si è dedicato a progetti televisivi quali: Dago&Flash (2006 Baker Picture), Hi guys (2003 Baker, Media Form), Mondo a colori (2001, RAI 2), Distretto di polizia (2000, Mediaset) e Mitzumete Night (1997, Watanabe Kikaku). A teatro ha diretto Zapping nel 1997 al Teatro Manzoni di Roma, Stephanus nel 1995 al Piccolo Teatro di Milano, The comedy of errors nel 1994, Teatro da camera nel 1993, Esopo e Volevano dire si nel 1992. Tra la lunga lista dei suoi progetti troviamo inoltre gli spot per Cielo Gioielli, Spot Filas e Spot Regione Piemonte tutti del 2005. Negli ultimi anni ha affiancato la sua passione per la macchina da presa con l’arte della fotografia.

La Musica
L’idea creativa alla base di MODERN LOVE prevede di accogliere gli ospiti all’interno di un contesto che li coinvolga a 360 gradi, attraverso la combinazione tra l’esperienza visiva, legata alle opere, e l’esperienza uditiva, pensata su misura per la loro valorizzazione. L’ambientazione sonora della mostra e la musica sono curate dal musicista Philip Abussi, compositore pubblicitario e cinematografico. Attivo in ambito artistico, Abussi ha seguito progetti di sonorizzazione musicale per lo scultore David Paolinetti, i fotografi Renato Cerisola e Andrea Pacanowski, e ha collaborato con l’artista Paola Romano.www.philipabussi.net

Lo spazio espositivo
La Location scelta per la mostra è la storica e rinomata Ulisse Gallery Contemporary Art, in Via di Capo le Case n. 32 a Roma, diretta da Carlo Ciccarelli, uno spazio espositivo di 350 mq a pochi passi da Piazza di Spagna. Attiva da oltre quarant'anni, è conosciuta in tutto il mondo per prestigio e serietà. Vari gli artisti contemporanei con cui la Galleria ha collaborato, come il Maestro Ugo Attardi di cui detiene l’intero Archivio Storico, Agostino Bonalumi, Piero Dorazio, Mikel Gjokaj, Sebastian Matta, Emanuele Diliberto, Adrian Lirman, Giorgio Galli, Salvatore Emblema, Titina Maselli, Vasco Bendini, Ruggero Savinio, Stefano Piali, Sidival Fila e tantissimi altri. Con il Maestro Attardi sono state realizzate opere monumentali in Italia e all’estero.

Charity
Durante la serata una delle 17 opere sarà devoluta in beneficenza alla Fondazione "Insieme contro il Cancro", presieduta dal Prof. Francesco Cognetti, Direttore del Dipartimento Oncologia Medica dell’Istituto Nazionale Regina Elena. Durante la serata ciascun ospite potrà effettuare una libera donazione a sostegno della stessa. Per informazioni: www.insiemecontroilcancro.net