Luca Meloni / Ica Spanu & Antonio Salis – Euphoria

Sassari - 28/03/2018 : 29/03/2018

Lo Spazio Chora si prepara ad accogliere Euphoria, la bi-personale di Luca Meloni e del consolidato sodalizio artistico della coppia formata da Ica Spanu e Antonio Salis.

Informazioni

Comunicato stampa

29 Marzo 2018, lo Spazio Chora si prepara ad accogliere Euphoria, la bi-personale di Luca Meloni e del consolidato sodalizio artistico della coppia formata da Ica Spanu e Antonio Salis. Lo spazio di Via Zanfarino 29, a Sassari, mette in scena le luci e le ombre dell’euforia perpetua cui aspira il nostro presente


In mostra troviamo due generazioni di artisti differenti per età, esperienza artistica,provenienza e formazione, che hanno deciso di incontrarsi in una terra di confine partendo da alcuni interrogativi: quale è la soglia di sopportazione della materia assediata da agenti esterni? Cosa produce sui nostri corpi l’abuso di sostanze chimiche, il bombardamento di immagini, dati, false informazioni, aspettative da cui siamo assediati? I lavori si innestano sul binomio messo in relazione da un tratto che rappresenta il bordo delicato e instabile che separa le parole cura - veleno. Nella cura che rende sopportabili le fatiche dell’esistenza si insinua l’elemento tossico che innesca il processo di assuefazione – dipendenza sino al crollo - overdose.
Gli artisti portano in scena l’eccesso, come suggerisce il testo curatoriale di Valentina Scanu, con cui l’arte ha sempre una maggiore familiarità, attraverso mondi illusorio - fantastici e immagini mediatiche da cui siamo pervasi quotidianamente. Lo fanno utilizzando come mezzi espressivi agenti inquinanti come la plastica e il fumo, da cui diviene sempre più complesso liberarsi.
È questa un’occasione proficua per riflettere su temi etici, proprio durante la settimana che il mondo cattolico dedica alla Passione. Il corpo è certamente al centro della scena, esposto nella sua vulnerabilità, si tratti dell’uomo come quello su più larga scala del pianeta, anch’esso provato dal ritmo del consumo e da un presente in cui le luci sono incessantemente accese.