L’ospite e l’intruso intruso

Firenze - 27/05/2016 : 27/05/2016

Ermanno Cristini e Giancarlo Norese presentano il volume L'ospite e l'intruso intruso. Partita doppia

Informazioni

Comunicato stampa

Ermanno Cristini e Giancarlo Norese

presentano

L’ospite e l’intruso. Partita doppia

Der Gast Und Der Eindringling. Umgekehrtes Spiel.

Edition Atelier, Bern





L’ospite: Ermanno Cristini apre il suo studio invitando un artista a presentare un intervento o un progetto negli spazi privati della propria casa-laboratorio. L’invito si estende poi anche ad un altro artista, celato e invisibile: l’intruso. Un artista che invita un artista e che nasconde un altro artista

Un gioco di specchi fatto anche di incontri, fughe, dialoghi e silenzi che ha prodotto in due anni 10 mostre con 20 artisti e che si ricrea al PROGR. di Berna confondendo ulteriormente i ruoli.

E’ nei luoghi di raccordo e di socialità del PROGR, come sono i corridoi, il bar, ecc. che l’ospite e gli intrusi consumano le loro presenze discrete, in una percorrenza degli spazi fatta di leggerezze e di gesti semplici con lo spirito del viandante silenzioso.

Questo libro racconta la mostra bernese che ha coinvolto 8 artisti e un critico: oltre ad Ermanno Cristini e Giancarlo Norese, Alessandro Castiglioni, Roberto de Luca, Barbara Fässler, Paul Le Grand, Olivia Notaro, Antoni Pinent, Luca Scarabelli.

Inoltre esso presenta l’esperienza d’origine delle mostre iniziali con: Sergio Breviario/Roberto Pugina; Kristine Alksne/Microcollection; Umberto Cavenago/ Giancarlo Norese; Giovanni Morbin/ Luca Scarabelli; Lidia Sanvito/Michele Lombardelli; Giada Pucci/ Barbara Fässler; Miki Tallone/Elisa Vladilo; Gianni Caravaggio/ Nina Danino; Vincenzo Cabiati/Andrea Nacciarriti.


Ermanno Cristini è l’ispiratore dei progetti Roaming; Dialogos; L’ospite e l’intruso; riss(e); Prière de Toucher; Doppio Stallo, sviluppati intorno ai temi del confronto e della negoziazione del fare artistico. Il suo lavoro è stato esposto ad es. a MACT/CACT Bellinzona; Platforma, Bucharest; Cabaret Voltaire, Zurich; Alkatraz Gallery, Lubiana; Teatro Margherita, Bari; Assab One, Milano; Museo Riso, Palermo; Musée Cantonal Des Beaux-Arts, Lausanne; Museo Villa Croce, Genova; Furum Stadpark, Graz; Manifesta 7, Bolzano.


Giancarlo Norese è tra gli iniziatori del Progetto Oreste durante gli anni Novanta, invitato da Harald Szeemann alla Mostra di Venezia Biennale nel 1999. Il suo lavoro è stato esposto in luoghi come Villa Medici a Roma, il PS1 e Performa 07 a New York, Galerija Škuc a Lubiana, Galleria Continua di San Gimignano, Tent a Rotterdam, Red Gate a Pechino, MAMM a Mosca, Platforma a Bucarest, ASU Art Museum di Phoenix, Kunsthalle Marcel Duchamp, Cabaret Voltaire di Zurigo.