Lisa Rampilli / Lupo Borgonovo – Intervallo I

Milano - 25/06/2016 : 23/09/2016

Nella casa - studio di Lisa Rampilli e Lupo Borgonovo ogni oggetto, ogni singolo elemento testimonia una continua ricerca che s’insinua con naturalezza nel vissuto quotidiano e che gli artisti, seppure con tecniche diverse, condividono con incessante passione.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO MEDICO
  • Indirizzo: Via Vincenzo Bellini 1 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 25/06/2016 - al 23/09/2016
  • Vernissage: 25/06/2016 ore 18
  • Autori: Lupo Borgonovo, Lisa Rampilli
  • Curatori: Anna Musini
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: si riceve su appuntamento

Comunicato stampa

Nella casa - studio di Lisa Rampilli e Lupo Borgonovo ogni oggetto, ogni singolo elemento testimonia una continua ricerca che s’insinua con naturalezza nel vissuto quotidiano e che gli artisti, seppure con tecniche diverse, condividono con incessante passione. Frammenti di elementi vegetali, rami, pietre, conchiglie, fossili animali provenienti da paesaggi disparati si confondono tra opere e bozzetti sparsi tra gli arredi, i mobili e il pavimento delle stanze

Lo sguardo scivola curioso e s’imbatte tra i fogli di carta di Lisa Rampilli, che, arrotolati e impilati, celano i disegni dai tratti a matita, penna, evidenziatore e pennarello, poi l’occhio si sposta e incontra le opere di Lupo Borgonovo realizzate con materiali che spaziano dal bronzo alla gomma. Nei lavori di entrambi sono evidenti i segni di uno studio intorno all’ambiente vegetale e animale, di un’attenzione rivolta a paesaggi ampi così come ai più piccoli elementi organici presenti in natura. Non si tratta di rielaborare o restituire immagini ma di addentrarsi nella forma attraverso materie caratterizzate da proprietà diverse e di suggerire una visione.
Di questo viaggio che gli artisti percorrono insieme ogni giorno, le opere presentate per Intervallo I ne raccontano un episodio che affonda le radici nell’oceano indiano, a Bali e nelle isole Gili. Il grande disegno di Lisa Rampilli e il calco in bronzo di Lupo Borgonovo condensano suggestioni antropologiche, culturali, economico-sociali, filosofiche e religiose di quei luoghi. Nella casa/studio, l’esperienza degli artisti viene alimentata dal loro ricordo e dalla loro condivisione fino a imprimersi nei lavori come un racconto
visivo che racchiude ermeticamente significati, emozioni e sentimenti. Questo capitolo del viaggio risuona di echi visionari, di un incanto a tratti surreale e perturbante avvolto dal fascino e dal timore verso la flora e la fauna marino -terrestre, verso le usanze e i riti balinesi lontani da quelli occidentali.
Sulla lunga carta un esile scheletro avanza ballando una sorta di “danza macabra” al centro di una distesa di sabbia e acqua che, irradiata dal sole accecante del tramonto estivo, appare come un mare infuocato. L’esplosione del riverbero abbacinante sembra condensarsi nel calco in bronzo di un ramo come se il legno, utilizzato per sorreggere le noci di cocco nei mercati, fosse stato bruciato dal sole e trasformato con un processo alchemico. Nei nodi, nelle curve e nelle nervature del ramo, che richiamano la forma scheletrica delle ossa, nell’espandersi delle tonalità del giallo, si rapprende l’energia culturale di quel luogo così come l’essenza vibrante del momento in un percorso artistico.



Lisa Rampilli è nata a Milano nel 1982, dove vive e lavora. Specializzata in decorazione e creazione di stampe esclusive principalmente per tessuti, disegna una sua personale linea di foulard, utilizzando varie tecniche di stampa. Contemporaneamente sviluppa una ricerca sul disegno in tutte le sue declinazioni.

Lupo Borgonovo è nato a Milano nel 1985, dove vive e lavora. Selezione di mostre personali: Willow Pillow, Galleria Monica De Cardenas, Zuoz (2015); Mandolino, Cripta 747, Torino (2014); The Big Simon, ABC, Berlin (2013). Selezione di mostre collettive: H Y P E R C O N N E C T E D, MMOMA, 5th Moscow International Biennale of Young Artists, Mosca (2016); Europa and the Bull, LambdaLambdaLambda, Pristina, Kosovo (2016); Il principio è solo e solo un centro spostato verso il centro, Bugada & Cargnel, Parigi (2016); From Trasnshuman to South Perspectives, Rowing, London (2016); L'Hospices des Milles-Cuisses, CAN, Neuchâtel (2015); WHOOSHH, Truth and Consequences, Ginevra (2015). 2Slippery, Martos Gallery, New York (2014); Habitat, Minerva, Sydney (2014); Cocu ou Marron, CAN, Neuchâtel (2014).