Letture nell’Orto

Torino - 27/06/2018 : 27/06/2018

L’Orto Botanico di Torino ha il piacere di presentare il primo di un ciclo di incontri sulla lettura.

Informazioni

Comunicato stampa

La magia dell’Orto Botanico di Torino ospita un momento di condivisione e contemplazione tra letture e chiacchiere in compagnia di tre artisti torinesi: Maura Banfo, Jessica Carroll e Paolo Leonardo e della Direttrice dell’Orto Botanico Consolata Siniscalco.
La natura come elemento di connessione tra l’arte e la letteratura: nel silenzio del parco, si potranno incontrare gli artisti ascoltando brevi letture. In una natura magica e incantata, davanti alla quale nulla viene da aggiungere se non la contemplazione della bellezza, un invito all’ascolto in un momento quasi sinestetico tra arte, poesia e natura, piante, fiori e piccoli animali


…in un luogo “protetto” dove natura e città si fondono in un connubio quasi surreale di astrazione.




Informazioni:
Tel. 011 6705970 - 328 7093005
[email protected]
[email protected]
Orto Botanico dell’Università
Viale P.A. Mattioli, 25 - 10125 Torino
www.ortobotanico.unito.it

Si ringraziano:
Consolata Siniscalco e Daniela Bouvet dell’Orto Botanico di Torino e Stefano Gagliardo dei Poderi Gagliardo.
Gli artisti
Maura Banfo, (Torino 1969)
Dopo anni d’irrequietezza “vagabonda” ad esplorare il mondo, Maura Banfo trova nella sua città natale il proprio “nido” dove inizia alla fine degli anni novanta una ricerca attraverso la fotografia come linguaggio predominante. Il lavoro di Maura Banfo dalla metà degli anni Novanta a oggi, ha segnato delle tappe importanti nel sistema dell’arte contemporanea italiana, con uno sguardo e una presenza significativa anche in ambito internazionale.
Il percorso di Maura Banfo è caratterizzato da una coerenza interna che raramente si riscontra nell’opera degli artisti italiani della sua generazione. La forza del suo lavoro sta nel mantenere ben riconoscibile la propria impronta creativa e la propria poetica, ma in una continua scoperta di nuove sfaccettature e punti di vista. Lo stesso discorso vale per i media utilizzati: sebbene prevalga una preferenza per la fotografia, lavora con padronanza anche con il video, il disegno e la scultura.
Il suo lavoro è presente in molte collezioni private e pubbliche (la Gam Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, il Castello di Racconigi, l’Unicredit Private Banking, il Museo della Fotografia di Cinisello Balsamo, l’Istituto Garuzzo per le Arti Visive, la Fondazione Castello di Rivara, Novella Guerra, Made in Filandia,…per citarne alcune).
Ha partecipato a varie mostre sia in Italia che all’Estero (tra cui Villa Giulia (Verbania), Palazzo Reale Arte alle Corti (Torino), SPSI Art Museum (Shanghai), Palazzo Birago (Torino), Castello di Rivara Fondazione Paludetto (Torino), Galleria Alessandro Bagnai (Firenze), Castel S' Elmo (Napoli), Corpo 6 Galerie (Berlino), Fondazione Ferrero (Alba), Triennale Bovisa (Milano), Ateliers d’artistes (Marsiglia), Musee Espace Malraux (Chambery), Galleria AP4-ART (Ginevra), Arco (Madrid), Museo De Republica (Rio De Janeiro), Palazzo Bricherasio (Torino), Galleria Civica (Trento),Istituto Italiano di Cultura (Budapest), Galleria Fraktal (Cracovia)...)
Tra le varie partecipazioni ricordiamo nel 2012 il Festival Internazionale della Televisione di Shanghai, il 2010 a New York per il progetto Polaroid AIPAD. A marzo 2014 è stata l’unica artista italiana in residenza alla Fondation pour l’art la Napoule (Mandelieu-Cannes, France).
www.maurabanfo.com

Jessica Rosalind Carroll, (Roma 1961)
Figlia di un pittore e di una scrittrice, per alcuni anni fa ricerche fotografiche nei parchi naturali di mezzo mondo. Nel 1997 a Carrara comincia a scolpire il marmo a cui seguono il bronzo, la ceramica e molti altri materiali. La sua opera fa riferimento alla natura e al manifestarsi della vita: api, anguille, acciughe, merli e piante di equiseto definiscono la realtà, dal loro punto di vista. La ricerca poetica di Jessica però si riferisce in particolar modo alla percezione umana del visibile e soprattutto del non visibile, attraverso un moto empatico di costante osservazione delle leggi naturali nel tentativo di focalizzare qualunque possibile punto in comune.
Collabora con diverse gallerie italiane ed ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero.
Nel settembre del 2008 ha vinto il primo Premio Umberto Mastroianni per la Regione Piemonte.
In seguito a questo premio una grande scultura in bronzo, monumento alle api, è stata installata in piazza Roma ad Asti nel giugno del 2010.
Sue opere si trovano in permanenza al Museo Pascali di Polignano a Mare in seguito alla mostra Uno sguardo sul mondo (marzo 2013) e nel “Cortile delle Api” nella Sinagoga di Casale Monferrato, eseguite a quattro mani con Aldo Mondino nel 2003.
www.jessicacarroll.it

Paolo Leonardo (Torino 1973) E’ attivo a Torino dalla metà degli anni Novanta. La sua opera pittorica rappresenta una sfida nei confronti del sistema mediale contemporaneo ed una ricerca improntata sull’interazione tra pittura e fotografia. Il suo lavoro è presente in diverse collezioni private e pubbliche, in Italia e all’estero. Tra le personali si ricordano: nel 2000 Oltre la pittura con Mimmo Rotella, Sala delle Colonne, Mantova e Scatole ottiche Galerie Paolo Boselli, Bruxelles; nel 2008 Riflessioni sul cinema, Galleria Alessandro Bagnai, Firenze; nel 2010 Paysages en rouge, Galerie Placido, Paris; nel 2012 Utopia, Galerie italienne, Paris, nel 2013 Meteorite in Giardino ,Fondazione Merz,Torino Fra le numerose collettive: nel 1999 Figurazione-Defigurazione, Galleria Civica, Bolzano; nel 1999 Turin a Nice une nouvelle generasion,Galerie des ponscettes-Galerie de la marine, Nice, nel 2000 La spiritualita nell'arte, da Boccioni a Serrano, Santuario di Oropa, Biella; nel 2002 Le quattro Vie del Nuovo Paesaggio nell'Arte Contemporanea Italiana,Galleria d'Arte Moderna, Udine; nel 2003 La Pittura come concetto, Palazzo Comunale, Massa Carrara e Gemini-Muse,Museo d'Antichità,Torino; nel 2004 XIV Esposizione Quadriennnale D'Arte di Roma; nel 2006 Something Happened, Slovak National Gallery, Bratislava; nel 2011 Gran Torino, Frost Art Museum, Miami; nel 2012, Arte Sera Live,Fondazione Merz, Torino; nel 2013 NA,TO, Castel Sant'Elmo,Napoli; nel 2014 L'immagine della natività dal medioevo all'arte
contemporanea,Palazzo Madama,Torino; nel 2015 Bienal del Fin Del Mundo,Mar del Plata,Argentina,Valparaiso,Cile; nel 2016, Dipingere il Presente, Peninsula Art Museum,Weihai, Cina,
LaTorre di Babele,Centro Pecci Prato; nel 2017,Diritto al Futuro,MISP, Museo d'Arte del xx e xxl secolo,San Pietroburgo [email protected]