Leggere l’arte – Willem de Kooning

Lissone - 10/11/2011 : 10/11/2011

Johan & Levi Editore in collaborazione con il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone annuncia il settimo appuntamento per il ciclo di conferenze "Leggere l'arte: biografie d'artista" incentrate sui grandi personaggi che hanno fatto la storia dell'arte moderna e contemporanea. La serata è dedicata a Willem de Kooning, complessa e romantica figura d’artista, emblema del mito americano e del self-made man. Conducono Francesca Alfano Miglietti e Salvatore Carrubba.

Informazioni

  • Luogo: MAC - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Viale Elisa Ancona, 6 20851 - Lissone - Lombardia
  • Quando: dal 10/11/2011 - al 10/11/2011
  • Vernissage: 10/11/2011 ore 21
  • Autori: Willem de Kooning
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero
  • Patrocini: L'iniziativa si avvale del patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Lissone e della Provincia di Monza e della Brianza.
  • Uffici stampa: CLARART
  • Editori: JOHAN & LEVI

Comunicato stampa

Leggere l'arte. Biografie d'artista

Ciclo di incontri dedicato alla vita dei grandi personaggi dell’arte moderna e contemporanea
Settima serata: Willem de Kooning

Johan & Levi Editore in collaborazione con il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone annuncia il settimo appuntamento per il ciclo di conferenze "Leggere l'arte: biografie d'artista" incentrate sui grandi personaggi che hanno fatto la storia dell'arte moderna e contemporanea. Giovedì 11 novembre la serata è dedicata a Willem de Kooning, complessa e romantica figura d’artista, emblema del mito americano e del self-made man. Conducono Francesca Alfano Miglietti e Salvatore Carrubba

L'iniziativa si avvale del patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Lissone e della Provincia di Monza e della Brianza.





Giovedì 10 novembre ore 21:00
Museo d'arte contemporanea

Viale Padania 6, Lissone - MB

Tel. 039 2145174 - 039 7397368



Prosegue la rassegna "Leggere l'arte: biografie d'artista" presso il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone dove giovedì 10 novembre si tiene un incontro dedicato a Willem de Kooning. Spunto per la serata è la biografia edita da Johan & Levi de Kooning. L'uomo, l'artista, di Mark Stevens e Annalyn Swan. Il volume ha ottenuro nel 2005 il prestigioso Premio Pulitzer seguito dal National Book Critics Circle Awards e dall’Ambassador Book Award.



Willem de Kooning nasce in Olanda nel 1904, e si forma all’Accademia d’arte di Rotterdam. Nel 1926 emigra negli Stati Uniti, a New York. Durante la Grande Depressione sostenta con lavori saltuari e commerciali finché, nel ’36, entra nel WPA Federal Art Project dedicandosi esclusivamente alla pittura. Negli anni trenta e quaranta, con Gorki e Pollock, diventa uno dei rivoluzionari protagonisti dell’Espressionismo astratto americano, pur mantenendo una forte connotazione europea. Sposato con una pittrice, ha una vita sentimentale travagliata e un difficile rapporto con le donne. Uomo colto, spirito irrequieto, de Kooning spazia tra moltissimi generi artistici: ritratti, nudi, paesaggi, nature morte, pittura astratta e persino scultura. Nel 1963 si ritira a Long Island ma non cessa l’attività, influenzata nell’ultimo periodo dai primi sintomi della demenza senile. Muore nel 1997. Così recita il suo epitaffio: “Come un vecchio soldato con una ferita mortale, si è ritirato un passo pesante dietro l’altro, senza uscire dai ranghi, senza disperdere le truppe, ma con un ripiegamento lento. Con il controllo ferreo e la disciplina di tutta una vita, ha circondato i suoi amati dipinti e lentamente li ha spostati indietro, arretrando sempre di più. Le sue bandiere sventolano ancora, le fila sono serrate, la sua postazione è stata attaccata ma non verrà mai conquistata”.





Francesca Alfano Miglietti (FAM). Teorico e critico d’arte, docente di Teorie e Metodologie del Contemporaneo all'Accademia di Belle Arti di Brera, docente di Arte Contemporanea al Master in Fashion Design alla Domus Academy, Milano. Curatore di mostre, rassegne e convegni, vive a Milano. Autrice di saggi, articoli e interviste apparsi in libri e numerose riviste e giornali, ha partecipato a convegni e incontri sull’arte contemporanea e sulle culture giovanili. La sua ricerca è incentrata su alcune specifiche tematiche del contemporaneo quali le contaminazioni di linguaggi, il corpo e le sue modificazioni, le nuove tecnologie nel rapporto uomo-macchina, il rapporto tra visibile e invisibile come frontiera di nuove poetiche dell’arte.Ha ideato e diretto la rivista Intervallo/Incidenti e la rivista VIRUS Mutations. Ha pubblicato numerosi volumi e ha collaborato a numerosi programmi tv.





Salvatore Carrubba, nato a Catania il 19 maggio 1951, è stato direttore del Sole-24 Ore (di cui è collaboratore) e Assessore alla Cultura e Relazioni Internazionali del comune di Milano. Attualmente è Presidente dell'Accademia di Brera, vice-presidente della Fondazione Iulm e direttore editoriale del mensile "Il Sud". Ha scritto numerosi libri.