Ledro Land Art

Ledro - 31/07/2012 : 31/07/2012

Prima edizione di Ledro Land Art, nuovo progetto di arte nella natura che inaugurerà l'edizione 2012 con la presentazione di 8 nuovi interventi nella pineta di Pur a Ledro realizzati da importanti artisti trentini.

Informazioni

Comunicato stampa

Ledro Land Art. Evento inaugurale della prima edizione del progetto
31 luglio 2012
Ledro, Località Pur, sentiero per Malga Cita

ORE 18.30
Inaugurazione Ledro Land Art 2012
Presentazione ufficiale del percorso al pubblico

ORE 20.30
Cecilia Chailly: L’arpa che incanta
Concerto per arpa acustica elettrificata
Pioniera dell’arpa elettrica, Cecilia Chailly propone l’incanto dei suoni prodotti da uno strumento che raramente si riesce ad ascoltare nella versione solista

Un concerto emozionante e pieno di sorprese, durante il quale l’artista condurrà il pubblico attraverso un sentiero musicale ispirato alle opere di Ledro Land Art, all’energia del luogo naturale e ai ricordi di Cecilia legati alla Val di Ledro, che frequenta sin da quando era bambina.

ORE 21.30
koan01 + ootchio: Unflat land
Performace live audio-video
Koan01 e Ootchio, che lavorano rispettivamente con immagine e suono, daranno vita ad un’esperienza immersiva, un intervento site-specific che si genera e si rapporta con il contesto ambientale in cui è prodotto. Le dinamiche musicali sincronizzate con il video produrranno forme mutanti ed effetti di luce che, proiettati sugli alberi, manipoleranno e ridefiniranno il bosco.


Ledro Land Art è la nuova tappa di un antico dialogo tra la creatività artistica e il territorio naturale, un progetto in progress per un percorso di arte nel verde che si sviluppa nel cuore della valle di Ledro.
In località Pur, lungo il sentiero che costeggiando il torrente Assat conduce a Malga Cita, il paesaggio diventa custode e interlocutore di otto differenti lavori inediti realizzati nel mese di giugno.
Madrina speciale della prima edizione di Ledro Land Art è Cecilia Chailly, che, nel corso dell’evento inaugurale del 31 luglio 2012, disegnerà con la sua arpa suggestive atmosfere dialogando con l’ambiente naturale e le opere installate nel percorso.

Il contesto che accoglie il progetto Ledro Land Art e l’oggetto della riflessione da parte degli artisti invitati è il territorio, richiamato attraverso l’uso del termine Land Art, usato come contenitore in divenire di pratiche anche molto distanti da quelle legate alla corrente storica.

Tutti gli artisti, invitati a produrre un’opera da inserire nel percorso, hanno ragionato sulla morfologia e sulle specificità storico-ambientali del territorio attraverso soluzioni e proposte molto differenti tra loro ma accomunate dall’uso di materiali ecocompatibili, realizzando tra il 6 e il 23 giugno 2012 otto lavori site-specific. Le creazioni artistiche sono state realizzate direttamente nella pineta e il luogo in cui collocarle è stato scelto dagli artisti prima della presentazione dei progetti, definendone il carattere.

Matteo Boato ha trasformato il bosco in cassa armonica realizzando un grande violino il cui suono dialoga con l’acqua del torrente. Luca Degara ha realizzato, in una sorta di corridoio tra gli alberi, una struttura che ne segue l’andatura, un rifugio che come il bosco racchiude senza isolare. Alessandro Pavone ha scavato il legno di tre diverse essenze, e la storia archeologica della zona, realizzando tre grandi mani che dialogano con l’ambiente naturale. Viviana Puecher & Michele Filippi hanno inventato una leggenda, raccontandola con le pietre naturali recuperate in zona.
Corrado Rosa ha saldato insieme vecchi ferri arrugginiti per realizzare una chiocciola che si dirige verso l’acqua del torrente. Rossoscuro design ha creato un’atmosfera onirica e misteriosa installando alcune altalene tra i pini. Marco Salvaterra & Milos Stojanovich hanno costruito un enorme accento con legni intrecciati insieme a creare una sorta di trait d’union tra segno grafico e paesaggio. Paolo Vivian ha utilizzato la pietra mettendola in relazione con le nuvole e richiamando la presenza delle mucche che transitano sul posto prima dell’alpeggio.

Ledro Land Art 2012: artisti e opere
Matteo Boato, Violino
Luca Degara, L’Avvolto
Alessandro Pavone, Le Mani
Viviana Pucher & Michele Filippi, La Strega del Bosco
Corrado Rosa, Chiocciola
Rossoscuro design, Il bosco delle Altalene
Marco Salvaterra & Milos Stojanovic, Accento
Paolo Vivian, Cow Show