Le Salon d’Art Alpi Cozie e Marittime

Busca - 21/12/2012 : 20/01/2013

Il Salone, gli artisti ed il Premio alla carriera a Giovanni GAGINO 50 nomi per 150 opere.

Informazioni

  • Luogo: CASA FRANCOTTO
  • Indirizzo: Piazza Regina Margherita - Busca - Piemonte
  • Quando: dal 21/12/2012 - al 20/01/2013
  • Vernissage: 21/12/2012 ore 21
  • Curatori: Ivo Vigna
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: ven. 21,00-23,00 sab. 15,00-19,00 dom. 9.00-12,00 e 15,00-19,00 mart. 25.12.12 aperto dalle 15,00 alle 19,00
  • Patrocini: Città di Busca, Contributi: FONDAZIONE CRT FONDAZIONE CRC

Comunicato stampa

Busca CASA FRANCOTTO
“LE SALON D’ART ALPI COZIE E MARITTIME II EDIZIONE”
Premio Città di Busca 250 anni
venerdì 21 dicembre 2012 ore 21.00

“Dal 2009 sono state molte le mostre organizzate nella casa, tra le quali ricordiamo: “Ladro di Nuvole” ultima personale del Maestro Antonio Carena, “Grafie dell'anima, immagini dal Paleocristiano” con il patrocino del club UNESCO, “Da Picasso a Dalì a Schifano e Lodola”, “FRAC on tour” Fondo Regionale Arte Contemporanea con la collaborazione della Fondazione Pistoletto” e “dall'Astrazione al Concetto teoria di un linguaggio”

Quest’anno l’Amministrazione Comunale è particolarmente orgogliosa di patrocinare “Le Salon d'art Alpi Cozie e Marittime II edizione” ed il premio “Città di Busca 250 anni” voluto da Chelidon Project quale importante evento che ci farà rivivere ancora una volta nella casa dell'illustre Ernesto Francotto, l’emozione della cultura, dell’arte e della creatività di un popolo e di un territorio”

Il Sindaco Luca Gosso L'Assessore alla Cultura Marco Gallo
L'Assessore alle Manifestazioni Gianfranco Ferrero



Il Salone, gli artisti ed il Premio alla carriera a Giovanni GAGINO
50 nomi per 150 opere
Scrive il curatore Ivo Vigna:
“L’evento, alla seconda edizione, vuole essere un punto di riferimento e di confronto tra artisti che operano nel Piemonte sud occidentale, come dice il titolo, nei territori delle Alpi Cozie e Marittime. Il rimando è al “Salon des beaux Arts” parigino di fine ottocento, ma esposta, troveremo la produzione contemporanea degli anni duemila, che con le sue contraddizioni, provocazioni e letture, pone le basi su quell'antica esperienza francese, ma ha nei contenuti il suo margine di “attualità” e innovazione. Potremo ammirare le opere di: Gagino, Alasia, Tabusso, Asteggiano, Bellino, Bertorelli, Bonavia, Cano, Careglio, Chiapello, Colmo, Cottino, Desiena , Dolce, Eandi, Eucalipto, Ferrero, Vigna C., Gallo, Gallino, Giordano G., Giordano M., Giraudi, Imberti, Manca, MarinoFelixG , Micio_HC, Negro, Nespolo, Occelli A., Oldenburg, Pat Paris, Picco F., Picking, Vigna Gianmario, Prekalori, Prieri, Puerari, Ramella, Ramero, Risso, Rivetti, Rodofili, Saimandi, Ustsinovich, Vigliaturo, Vigna Gianni, Rigo, Vigna Guido e Casorati.
Si è voluto istituire il premio "Busca 250 anni" a chiusura delle manifestazioni dedicate al conferimento a Busca del titolo di città. Gli artisti saranno invitati a votare loro stessi l'opera più meritevole durante il vernissage, questa verrà riprodotta su di una etichetta per una selezione di vini dell'Azienda Tomatis e all'autore andrà quale riconoscimento anche una mostra personale in Casa Francotto. Nel catalogo firmato Chelidon Project, e presentato nella serata d'inaugurazione, trovano spazio le fotografie a colori delle opere in mostra, alcune grafiche di Luna Art Collection della Stamperia Seri-Grafica Rivetti di Cambiano e una sezione dedicata al premio alla carriera del maestro Giovanni Gagino a riconoscimento dell’operato del più anziano ed importante artista cuneese vivente. Gli eventi sono patrocinati dal Comune di Busca, organizzati dall'Associazione Culturale Chelidon Project, in collaborazione di Busca Eventi e l'azienda Agricola Tomatis Dario e Figli di S. Martino con il contributo delle Fondazioni C.R.T. e C.R.C. “