Le dimensioni della parola: dall’arte alla strada

Milano - 16/04/2014 : 16/04/2014

Le dimensioni della parola: dall’arte alla strada con Emilio Isgrò, Ugo La Pietra e il giovane street artist Ivan.

Informazioni

Comunicato stampa

Primo appuntamento del ciclo di incontri

VIS-à-VIS
L’ARTE INCONTRA IL PUBBLICO

a cura di Rosella Ghezzi e Chiara Vanzetto

"Milano anni Sessanta, centro internazionale dell'arte: vitalità creativa di una scena artistica straordinaria nel racconto dei suoi protagonisti"

In occasione della mostra Nati nei ’30. Milano e la generazione di Piero Manzoni, la Permanente organizza quattro incontri di approfondimento, coordinati da Rosella Ghezzi e Chiara Vanzetto, che mettono a fuoco, attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti, l’atmosfera artistica e culturale milanese a partire dagli anni Sessanta

Le tendenze e i movimenti, le ricerche e sperimentazioni, le occasioni, i gruppi, le istanze comuni o l’isolamento dei singoli. Ma anche i rapporti tra artisti e istituzioni, il ruolo di ricerca delle gallerie; gli aspetti del mercato e infine il confronto con la scena attuale.


Emilio Isgrò, Libro cancellato,1969, inchiostro su testo, cm 39,5x5-®PH_ANNALISA GUIDETTI.tif Ugo La Pietra, Minimo sperimentale simbolico, 1963, olio su tela, cm 78x68.jpg Scaglie
Emilio Isgrò, Libro cancellato,1969 Ugo La Pietra, Minimo sperimentale Ivan
Simbolico, 1963


Emilio Isgrò
Nato a Barcellona Pozzo di Gotto, Messina, nel 1937, si trasferisce nel 1956 a Milano, dove vive e lavora. Scrittore, poeta e giornalista, ha vissuto a contatto con i più grandi protagonisti della scena culturale italiana. Nel 1964, dichiarando “La parola è morta”, contribuisce alla nascita e allo sviluppo della Poesia visiva con le “cancellature” eseguite sulle pagine di libri ed enciclopedie. Contamina a volte la propria arte col linguaggio musicale realizzando anche installazioni multimediali, servendosi delle diverse tecniche e materiali espressivi della contemporaneità. Nel 2001 inizia il ciclo degli “Insetti”, simboli della diffusione e degli intrecci della conoscenza. I suoi lavori sono spesso segnati dall’impegno etico e politico.

Ugo La Pietra
Nato nel 1938 a Bussi sul Tirino, Pescara, è un artista, architetto e designer, ricercatore nella grande area dei sistemi di comunicazione. Vive e lavora a Milano. Con le sue ricerche ha attraversato a partire dagli anni ’60 diverse correnti artistiche: arte segnica, arte concettuale, arte ambientale, arte nel sociale, narrative art, nuova scrittura, extra media, architettura e design radicale. Artista poliedrico, opera dentro e fuori le discipline dichiarandosi sempre “ricercatore nelle arti visive”.
Si è fatto promotore di diversi gruppi di ricerca (Gruppo del Cenobio, Gruppo La Lepre Lunare, Gruppo Design Radicale, Global Tools, Cooperativa Maroncelli, Fabbrica di Comunicazione, Libero Laboratorio) e di attività espositive coinvolgendo operatori, artisti, architetti, designers.

Ivan (Tresoldi)
Nato a Milano nel 1981, street artist e fondatore del movimento della poesia di strada “Agire poesia”, dall’estate del 2003 sparge “scaglie” poetiche in diversi luoghi della città, trasformando muri e saracinesche in pagine inconsuete su cui dipingere i suoi versi. Mosso dal desiderio di portare la poesia oltre i suoi confini ortodossi e di renderla fruibile a tutti, intreccia arte e scrittura, musica e multimedialità, scultura e video installazioni interattive, organizzando spettacoli e performance in Italia e all’estero.