Le Dictateur – Fabio Mauri

Venezia - 06/05/2015 : 06/05/2015

Serata intitolata a Fabio Mauri, uno degli unici quattro artisti italiani chiamati dal curatore della Biennale, Onkwui Enwezor, per l’esibizione: “All the World’s Futures”.

Informazioni

Comunicato stampa

PALAZZINAG VA IN SCENA IL CALENDARIO DI EVENTI PIU’ UNCONVENTIONAL DELLA BIENNALE D’ARTE 2015

Da Le Dictateur alla serata di celebrazione per Fabio Mauri, passando per il party london style firmato AHMD e il dinner di Larry Gagosian

Venezia, 30 aprile 2015 – La serata di cultura underground e indipendente, firmata “Le Dictateur”, quella di celebrazione del genio italiano nel mondo, dedicata a Fabio Mauri e quella, in diretta dal Vogue Fabric Club di Londra,“Anal House Melt Down” firmata dal trio di artisti e performer Eddie Peake, George Henry Longly e Prem Sahib per concludere con la cena del gallerista più famoso e affermato della scena contemporanea, Larry Gagosian. Il tutto con il dj set di Le Baron - già protagonista delle serate di Art Basel Miami e da sempre vicino al mondo dell’arte contemporanea – ad animare i dopocena.



PalazzinaG, fedele alla sua camaleontica natura di luogo di ritrovo unconventional di artisti, star, performer e gypsetter si pone anche in occasione della Biennale d’Arte 2015 a epicentro della mondanità della laguna.



Si comincia martedì 5 maggio con la performance MAN di Nico Vascellari e Julia Kent. Le Dictateur presenta, infatti, nella cornice di PalazzinaG, il quarto video del progetto COCO: sperimentazione e proposta inedita di produzione discografica sono la cifra della traccia del processo di produzione, firmata Federico Pepe e Jacopo Benassi, che verrà messa in scena nel corso della cena-performance. Si berrà Belvedere (vodka) Shibuya, il cocktail intitolato al più dinamico quartiere di Tokyo. Attesi, tra gli altri, per la serata: Delfina Delettrez, Paola Manfrin, Luca Lo Pinto



Mercoledì 6 maggio cena e serata sono intitolate a Fabio Mauri, uno degli unici quattro artisti italiani chiamati dal curatore della Biennale, Onkwui Enwezor, per l’esibizione: “All the World’s Futures”. Rappresentato dalla prestigiosa galleria d’arte Hauser & Wirth NY, che lo scorso marzo ha dedicato al più famoso artista dell’avanguardia italiana post-bellica un’antologia personale, la serata celebrerà la pubblicazione del volume, a raccolta della sua articolata e intensa attività, “Io sono un ariano”.
Il parterre de roi atteso per la cena include, tra gli altri, Filippo Timi, Goga Askhenazi, Barbara Maccaferri Sabina Buell, Paul Schimmel, Ambra Medda, Eduardo Basualdo, Mary Moore.

7 maggio all’insegna della provocazione e trasgressione più edgy e sweaty del momento: CURA., rivista internazionale d'arte contemporanea, porta a Venezia – per il lancio del numero della Biennale – Anal House Meltdown, la one night londinese ideata dagli artisti Eddie Peake, George Henry Longly e Prem Sahib (rappresentati da gallerie del calibro di Lorcan O'Neill, White Cube, Valentin) – e sceglie Palazzina G come pop-up per la performance di musica elettronica mixata dai tre. Grande attesa per format e DJ set in grado di richiamare e far scatenare il jet set dell'arte contemporanea e dello spettacolo.

Qualche ora prima, sempre il 7 maggio, esclusiva cena promossa da Diesel per direttori, curatori, artisti. Attesi, tra gli altri: Francesco Vezzoli, Tamara Corm e Maurizio Cattelan.

Il calendario di eventi di PalazzinaG per la 56° Biennale D’Arte si conclude, infine, l’8 maggio con la cena che Larry Gagosian dedica a Taryn Simon, giovane artista multimediale rappresentata dalla galleria newyorkese e scelta da Okwui Enwezor per la mostra principale dell’esibizione. Stellare la lista degli invitati che include rappresentanti del mondo dell’arte, dello spettacolo e della business community sui cui nomi vige il massimo riserbo. A sponsorizzare la serata il marchio Hublot e ad animare il dopocena anche di questa ultima serata, il dj set di Le Baron.

Il calendario di eventi in programma conferma poliedricità, fiuto e credibilità di PalazzinaG e del suo team, in grado di farsi epicentro e must be place della laguna in tutti i momenti più importanti per la città. Laura Alfieri ha supportato il team in qualità di ideatrice e programmer del calendario di eventi

Flaunt Magazine media partner delle quattro serate.


PalazzinaG è il primo hotel realizzato da Philippe Starck in Italia: un cinque stelle lusso di nuova generazione dove convivono atmosfere oniriche, materiali preziosi e nuove filosofie di ospitalità. Nei 2800 metri quadri, su tre piani, voluti e realizzati da Emanuele Garosci, ogni singolo elemento degli ambienti e degli arredi, è stato scelto per contribuire a trasmettere l’atmosfera di una casa vissuta, intrisa di fascino e di vita. Celebrata dalle più importanti testate della stampa italiana e internazionale, PalazzinaG, entrando nella “hot list” di Condè Nast Traveller dei 50 migliori alberghi in tutto il mondo, è diventata punto di riferimento di noti nomi dell’imprenditoria internazionale e di celebrities.


Per ulteriori informazioni

Ufficio Stampa
ddl studio

Irene Longhin
Cell 392-7816778

Ursula Beretta
Cell 339-8891083