Lavazza con te partirò

Milano - 13/10/2011 : 09/11/2011

In occasione dei festeggiamenti per i 20 anni del suo famoso calendario, Lavazza spegne le candeline negli spazi della Triennale con un evento speciale: una mostra fotografica che celebra il viaggio, la seduzione e il caffè.

Informazioni

  • Luogo: TRIENNALE - PALAZZO DELL'ARTE
  • Indirizzo: Viale Emilio Alemagna 6 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 13/10/2011 - al 09/11/2011
  • Vernissage: 13/10/2011
  • Generi: fotografia
  • Orari: Da Martedì a Domenica 10.30-20.30 - Giovedì e Venerdì 10:30 – 23:00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Happy Birthday, Lavazza!
In occasione dei festeggiamenti per i 20 anni del suo famoso calendario, Lavazza spegne le candeline negli spazi della Triennale con un evento speciale: una mostra fotografica che celebra il viaggio, la seduzione e il caffè.
Il concept di Lavazza con te partirò nasce e si sviluppa da un'idea di Fabio Novembre che con il suo stile onirico e pop ha riletto l'intero percorso fotografico; un progetto di allestimento immersivo arricchito da un innovativo project mapping che trasporta il visitatore nel mondo Lavazza


"Ho voluto tracciare un fil beige che unisse alcune immagini scelte dai calendari di questi 20 anni provando a raccontare una storia che trovasse la sua compiutezza." Fabio Novembre.
Una celebrazione che ripercorre il mondo dei calendari Lavazza attraverso le fotografie dei più grandi maestri internazionali, da Newton a von Unwerth passando per Scianna, Watson, LaChapelle, Mondino, Leibovitz e Recuenco solo per citarne alcuni, accanto ai quali i tre selezionati del photo scouting conclusosi a settembre, avranno la possibilità di esporre i propri scatti.
Non una celebrazione del passato, ma una tensione verso il futuro, con il calendario numero 20, quello dell’edizione 2012, che sempre di più celebra il rapporto intimo tra la fotografia e l’espresso, un rito mai uguale a se stesso.
"La fotografia e il caffè sono linguaggi universali, sono entrambi figli della nostra epoca, entrambi generano energia: accomunati da una fruizione veloce, non hanno bisogno di decodifiche." Francesca Lavazza.