Laura Partin – Taking off

Venezia - 10/02/2014 : 28/02/2014

Il progetto artistico di laura Partin intitolato Taking Off utilizza strumenti della psicologia sociale per affrontare l’angoscia causata dalla coscienza della finitezza quale orizzonte fondamentale dell’esistenza umana.

Informazioni

Comunicato stampa

Lunedì, 10 febbraio a.c., ore 18.30, presso la Nuova Galleria dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia avrà luogo l’inaugurazione della mostra „Taking off” di Laura Partin, borsista „Nicolae Iorga” dell’Istituto Romeno di Venezia.

"Il progetto artistico di laura Partin intitolato Taking Off utilizza strumenti della psicologia sociale per affrontare l’angoscia causata dalla coscienza della finitezza quale orizzonte fondamentale dell’esistenza umana

Senza insinuare una riflessione esistenzialista vera e propria, gli elementi che compongono la sua installazione realizzano un’archeologia soggettiva della memoria culturale associata ai motivi funebri, che si trova in contrasto con certi fantasmi collettivi che possono migliorare l’ansia della mortalità. Tra questi, il volo occupa un posto privilegiato. Costruendo uno spazio di riflessione e, allo stesso tempo, un ambiente partecipativo, Taking off invita il pubblico a testare i limiti in cui gli esperimenti sociali possono influire lo psiche collettivo allorquando questi sono tradotti in finzioni artistiche”, dichiara Cristian Nae, curatore del progetto.

Laura Partin (n. 1986, Iași, Romania) è concludente della Facoltà di Arti Plastiche, Decorative e Design dell’Università di Arti "George Enescu" di Iași – sezione grafica 2010, e di un master di ricerca interdisciplinare sulla teoria dell’arte nell’ambito della stessa Università, nel 2012. Attualmente è borsista „Nicolae Iorga” dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, con un progetto di ricerca intitolato “L’estetica del disillusione”- un’estensione della ricerca iniziata durante il master - ed un progetto pratico che ha lo stesso titolo della mostra.
La mostra fa parte del programma dell’Istituto Romeno di Venezia di sostegno dei borsisti e studenti romeni in Italia e potrà essere visitata fino al 28 febbraio, dal lunedì al venerdì, tra le ore 10-12 e 16-19. L’entrata è libera.