Laura de Santillana / Alessandro Diaz de Santillana

Venezia - 06/04/2014 : 21/06/2014

La mostra presenterà opere ideate e realizzate per l’occasione, che metteranno in luce altri aspetti della produzione artistica dei due artisti.

Informazioni

Comunicato stampa

Marignana | Arte è lieta di presentare la doppia personale di Laura de Santillana e Alessandro Diaz de Santillana, inaugurazione domenica 6 aprile.
La mostra presenterà opere ideate e realizzate per l’occasione, che metteranno in luce altri aspetti della produzione artistica dei due artisti.

Alessandro Diaz di Santillana ha sempre lavorato sulle diverse qualità del vetro esaltandone la superficie, sottoposta a trattamento specchiante ed utilizzandola come uno schermo che riceve ma nello stesso tempo respinge l'immagine


Laura de Santillana ha sempre indagato invece le qualità plastiche e di trasparenza del vetro, trattandolo come una materia duttile e facendo largo uso del colore.

Per la mostra di Marignana Arte, Alessandro Diaz de Santillana ha appositamente ideato la sua serie 6 Sogni, che costituiscono nel loro insieme un’installazione di grande formato (3,5 per 2,5 metri), che sperimenta gli effetti delle trasparenze scure e “torbide” del vetro sul supporto cartaceo. 6 Sogni è una sequenza sul tema del riflesso, articolata in variazioni elaborate su base fotografica e trasferite attraverso stampa digitale su carta. Un lavoro completamente nuovo e inedito nel percorso di Alessandro Diaz de Santillana che suggerisce nuove interpretazioni e letture del suo percorso artistico.

Per Marignana | Arte, Laura de Santillana ha ideato un libro/oggeto Tokyo-Ga, un omaggio all'omonima serie di lavori in vetro di cui riprende i colori puri e vibranti. Lamine sintetiche trasparenti e multicolori, si susseguono le une dopo le altre come pagine di un racconto. Un ibrido fra libro d’artista e multiplo in 70 esemplari numerati e firmati, pubblicato da Marignana Arte.

A partire da queste esperienze di stampa su materiali sintetici Laura de Santillana, ha elaborato altre opere formate da una stratificazione di figure che restituiscono nel loro insieme gli effetti cromatici di trasparenza, opacità e complessità delle sue creazioni scultoree.

L'allestimento della mostra vedrà impegnati i due artisti in un confronto dialettico che coinvolge gli elementi che da sempre hanno caratterizzato la loro ricerca.
Le opacità, i riflessi, le cromie scure e profonde che costituiscono gli elementi essenziali del lavoro di Alessandro Diaz de Santillana dialogano con le trasparenze, i colori vivi e intensi dei lavori di Laura de Santillana.