L’Arte contemporanea lungo il Percorso della Battaglia

Cassino - 02/07/2015 : 02/07/2015

La riapertura del Percorso diventa così anche l’occasione per inaugurare una inedita mostra di installazioni d’Arte contemporanea.

Informazioni

  • Luogo: ABBAZIA DI MONTECASSINO
  • Indirizzo: Corso Della Repubblica - Cassino - Lazio
  • Quando: dal 02/07/2015 - al 02/07/2015
  • Vernissage: 02/07/2015 ore 17,30
  • Generi: arte contemporanea, serata – evento

Comunicato stampa

Il prossimo 2 luglio, alle ore 17,30, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti sarà a Cassino per inaugurare il Percorso della Battaglia con il Sindaco della Città Giuseppe Golini Petrarcone, l’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario di Polonia Tomasz Orlowski e l’Abate di Montecassino Dom Donato Ogliari.

Per lunghi anni chiuso al pubblico, il Percorso della Battaglia costituisce una vera e propria perla del “Turismo della Memoria”, ancora assai vivo tra i familiari delle vittime della guerra e tra i tanti appassionati delle vicende belliche

E nel settantesimo anniversario della fine del conflitto mondiale il Percorso si pone come un messaggio diretto di testimonianza di pace e dialogo rivolto in particolare alle giovani generazioni. Un tragitto che ha inizio nei pressi del Cimitero polacco, a poche centinaia di metri dall’Abbazia di Montecassino.

La riapertura del Percorso diventa così anche l’occasione per inaugurare una inedita mostra di installazioni d’Arte contemporanea degli artisti Alessandro Piangiamore e Simone Cametti.

L'arte contemporanea lungo il Percorso della Battaglia è un invito a ripercorrere quei luoghi senza dimenticare ma lasciando al linguaggio dell'arte la possibilità di interpretare quei territori. Perché l'arte, quando è vera, sa stimolare il pensiero e le coscienze. Sa mostrare un lato del mondo fino allora meno noto. Le opere scelte, realizzate da Alessandro Piangiamore e Simone Cametti, hanno un forte legame con la storia e con l'ambiente naturalistico, ma vanno oltre la memorialistica e aprono possibilità nuove di percorrere quel paesaggio dal passato tragico e dalla bellezza incontestabile.