L’arte condivisa – Art Sharing

Roma - 22/02/2013 : 22/02/2013

Presentazione del libro di Roberto Colantonio "L'arte condivisa - Art Sharing. Un nuovo rispetto per l'Artista, una nuova fruizione dell'Arte".

Informazioni

  • Luogo: 6. SENSO ART GALLERY
  • Indirizzo: Via Margutta 43 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 22/02/2013 - al 22/02/2013
  • Vernissage: 22/02/2013 ore 18.30
  • Autori: Roberto Colantonio
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Il libro edito da Iemme Edizioni, con distribuzione nazionale ALI - Feltrinelli verrà presentato per la prima volta in una galleria d’arte contemporanea. Ha come oggetto le forme alternative di commercializzazione delle opere d’arte diverse dalla compravendita, con relativi modelli contrattuali:
Locazione di opere d’arte - Noleggio di opere d’arte - Comodato di opere d’arte - Uso/Usufrutto di opere d’arte - Proprietà in comune di opere d’arte - Leasing di opere d’arte.
Il libro si rivolge ad artisti, collezionisti e intermediari del mondo dell’arte, quali galleristi, designer ecc..
Disponibile su Feltrinelli, Feltrinelli.it , Amazon, Ibs, libreria universitaria etc



Scheda:

Oggi, già molte cose sono in condivisione, quasi tutto. Auto, lavori, know how, informazioni. Ma gli scambi nell'arte contemporanea sembrano conoscere solo la forma della compravendita. Come in un mercato azionario. Paradossale per un settore che dovrebbe per antonomasia essere all'avanguardia. Vendere non è l'unico modo che ha un artista per trarre visibilità e guadagno dalle proprie opere. I contratti di artsharing propongono soluzioni alternative, già previste dall'ordinamento giuridico per altre forme di godimento sui beni mobili, da applicare tenendo conto della specificità dell'oggetto: le opere d'arte sono beni infungibili, unici. Con i contratti di artsharing l'artista può scegliere tra un guadagno immediato e la possibilità di un canone mensile, tornando in possesso del suo lavoro allo scadere del termine concordato. Anche la sua controparte ne trarrà dei vantaggi, accedendo ad opere diversamente non messe in commercio o con un prezzo maggiore di quello che è disposto a spendere. Con prontuario, modelli e contratti.