LanaLive 2014 – Holy Land

Lana - 17/05/2014 : 25/05/2014

L'edizione 2014 del festival culturale LanaLive è dedicata alla storia delle chiese e della religiosità di Lana (BZ). Questa storia ha lasciato tracce visibili e udibili su tutto il territorio.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZA GRIES
  • Indirizzo: piazza Gries - Lana - Trentino Alto Adige
  • Quando: dal 17/05/2014 - al 25/05/2014
  • Vernissage: 17/05/2014 ore 10
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Gli orari di Kultur.Lana sono: mar, mer, ven dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30 / gio dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.00 / sab dalle 9.00 alle 12.00.
  • Sito web: http://www.lanalive.it

Comunicato stampa

L'edizione 2014 del festival culturale LanaLive è dedicata alla storia delle chiese e della religiosità di Lana (BZ). Questa storia ha lasciato tracce visibili e udibili su tutto il territorio. Nel paese e nei suoi dintorni si trovano infatti più di 40 chiese e cappelle. Le testimonianze più antiche risalgono all'ottavo secolo. Perno di questa storia è l'Ordine Teutonico, fondato nel 1190 in Terra Santa e attivo in Tirolo già a partire dall'inizio del Duecento

Il suo insediamento e quello dei frati cappuccini, oltre all’ubicazione di Lana al confine tra due diocesi (Bressanone e Trento) hanno concorso non poco a determinare la storia e i destini di questo territorio.
Al centro del festival è un percorso artistico con opere di Stefano Bernardi, Sandro Porcu e Joachim Knobloch. Integrate in questo percorso artistico sono la ricerca artistica “Gretchenfrage” e le installazioni audio letterarie con testi di Carla Thuile.
Al centro di Final Destination – l’installazione in più parti dell’artista di Colonia Joachim Knobloch – si trova, nel cortile interno di Werkbank, la fermata di un autobus con capolinea "cielo". Le immagini sulle insegne della Galleria all’aria aperta Gries – foto scattate da mezzi di trasporto in viaggio varie volte sovrapposte e girate in direzione cielo – ricordano cattedrali gotiche. Sono state realizzate in cooperazione con il fotografo berlinese Rüdiger Knobloch. Joachim Knobloch ha compiuto le sue ricerche artistiche a Lana, dove è rimasto per una settimana intera cercando un fondamento ai suoi testi, che rendono immaginabile una personalità immaginaria di passaggio. (Galleria all'area aperta Gries + Werkbank Lana – 15.05.–15.06.2014)
Il musicista, filmdesigner e artista bolzanino Stefano Bernardi presenta nelle cappella di S. Martino presso la Casa di riposo Lorenzerhof un piccolo organo interattivo da inginocchiatoio: “genuflessioncella”. (Orari: tutti i giorni dalla 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00)
„Lumina Campana“ è l’opera che l’artista Sandro Porcu, che vive a Lipsia, presenta a LanaLive. Dalla finestra del campanile della chiesa di Santa Croce, una scultura cinetica a lampadario oscilla tra lo spazio religioso e quello profano.
L’artista di Colonia Joachim Knobloch propone con le sue azioni nuovi collegamenti comunicativi. Elemento centrale delle sue installazioni alle fermate degli autobus sono frammenti testuali che l’artista ha trovato nella ricerca sulla religiosità a Lana.
Con il progetto “Gretchenfrage” (la domanda di Margherita) LanaLive propone una ricerca artistica. Così come Margherita nel Faust di Goethe pone all’illustre dottore la domanda: “Or dimmi, che stima fai tu della religione?”, così LanaLive pone la stessa domanda alla popolazione di Lana mediante cartoline e manifesti. La popolazione viene sollecitata a trovare una risposta personale a questa domanda e a inviarla via e-mail, facebook o posta. I risultati di questa ricerca artistica verranno pubblicati nel LanaLive Report 2014.
Carla Thuile, una giovane scrittrice di Gargazzone che attualmente studia a Salisburgo, propone per LanaLive testi sulla religione, la chiesa e la sua generazione. I tre brevi testi si possono ascoltare in una installazione audio nel Kultur.Lana per tutta la durata del festival. (Gli orari di Kultur.Lana sono: mar, mer, ven dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30 / gio dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.00 / sab dalle 9.00 alle 12.00.