L’Accademia di Belle Arti di Carrara e il suo patrimonio

Carrara - 06/02/2015 : 06/02/2015

Il libro documenta il nuovo allestimento permanente del patrimonio dell’Accademia.

Informazioni

Comunicato stampa

Arriva a giorni nelle librerie, per i tipi di postmediabooks, il catalogo della mostra “ L’Accademia di Belle Arti di Carrara e il suo patrimonio”, curata da Anna Vittoria Laghi e Lucilla Meloni. Il volume, curato da Lucilla Meloni, è corredato da immagini, a colori e in bianco e nero, frutto di una campagna fotografica affidata per l’occasione all’artista Robert Pettena, con la collaborazione di Gabriele Menconi. Accompagnano le immagini recenti una serie di foto d’epoca, risalenti agli inizi del secolo scorso


Il libro documenta il nuovo allestimento permanente del patrimonio dell’Accademia
di Belle Arti di Carrara, che ha riportato alla luce materiali da tempo “invisibili” o poco

fruibili, ha riassemblato raccolte di dipinti ottocenteschi precedentemente smembrate,
ripercorrendo in parte il progetto espositivo di Adolfo Angeli, Presidente dell’Accademia
negli anni Trenta del Novecento.
Inoltre dà conto di preziosi documenti e materiali grafici e librari facenti parte del Fondo Antico e dell’Archivio Storico della Biblioteca, esposti durante la mostra svoltasi la scorsa estate, così come dei restauri eseguiti su alcuni gessi di Antonio Canova.

Il riordino espositivo effettuato in occasione della mostra, che parte dalle opere
Ottocentesche e arriva fino agli anni Trenta, finalizzato sia alla tutela che alla valorizzazione dei beni dell’Accademia, ha come meta quella di partecipare a quel “museo diffuso” che è l’Italia.
I saggi in catalogo, scritti dai curatori delle diverse sezioni della mostra Anna Vittoria Laghi, Linda Pisani, Marco Ciampolini, Giovanna Bombarda, Ines Berti, Giuseppe Cannilla, affrontano le diverse tematiche collegate al patrimonio stesso: dalla ricostruzione storica della sua formazione alla correzione di precedenti ipotesi storiografiche, dalla scoperta di materiali inediti fino al rapporto, vivificante, che unisce l’arte del passato all’arte contemporanea.

Il volume, pubblicato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, sarà presentato il prossimo 6 febbraio alle ore 17,30 a Carrara, presso l’Aula Magna dell’Accademia alla presenza di:
Avv. Alberto Pincione, Presidente della Fondazione CRC;
Lucilla Meloni, Direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, Storica dell’arte e curatrice del volume;
Simone Caffaz, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Carrara;
Claudio Casini, Soprintendenza BAPSAE Lucca e Massa-Carrara;
Anna Vittoria Laghi e Marco Ciampolini, docenti e Storici dell’arte.
Seguirà l’11 febbraio alle ore 18.00 la presentazione a Firenze presso il Museo Marino Marini, alla quale prenderanno parte:

Alberto Salvadori, direttore artistico del Museo Marino Marini;

Lucilla Meloni curatrice del catalogo;

e gli Storici dell’Arte Marco Ciampolini, Anna Vittoria Laghi e Stella Rudolph.



Infine, a marzo sarà la volta di Roma presso la sede dell’Accademia di San Luca.