La tipografia musicale dell’editore Tallone

Bologna - 11/09/2013 : 05/10/2013

Allestita con il materiale tipografico del proprio atelier, in consonanza con il tema di Artelibro 2013 Musica per gli occhi. Collezionismo all’Opera, l’esposizione sarà articolata in una sequenza espositiva di bulini, matrici, punzoni e attrezzi atti alla fondita e l’incisione dei caratteri da testo e musicali.

Informazioni

  • Luogo: BIBLIOTECA COMUNALE - DELL'ARCHIGINNASIO
  • Indirizzo: Piazza Galvani 1 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 11/09/2013 - al 05/10/2013
  • Vernissage: 11/09/2013 ore 12
  • Generi: documentaria
  • Orari: lunedì-venerdì ore 9.00-19.00
 | sabato ore 9.00-14.00
 | domenica e festivi chiuso
  • Sito web: http://www.artelibro.it/
  • Patrocini: Promossa da Artelibro in collaborazione con Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna

Comunicato stampa

Inaugura l’11 settembre presso la Biblioteca dell’Archiginnasio (Piazza Galvani 1, Bologna) in occasione di Artelibro Festival del Libro d’Arte la mostra La tipografia musicale dell’editore Tallone, a cura dell’editore Tallone. Allestita con il materiale tipografico del proprio atelier, in consonanza con il tema di Artelibro 2013 Musica per gli occhi

Collezionismo all’Opera, l’esposizione sarà articolata in una sequenza espositiva di bulini, matrici, punzoni e attrezzi atti alla fondita e l’incisione dei caratteri da testo e musicali – utilizzati nelle composizioni a corpo minuto e rigo unito per i liber usualis e a rigo separato, in caratteri monumentali e policromi, per gli antifonari – fusi a Parigi da Deberny et Peignot nel XIX secolo secondo il sistema del maestro Theophile Beaudoire e sotto la direzione, estetica e filologica, dei reverendi padri di Solesmes. Il percorso proseguirà con la celebrazione di Ottaviano Petrucci, primo editore musicale al mondo, di cui sarà esposto il quartino celebrativo edito nel 2001, in occasione del cinquecentenario del primo libro musicale, Harmonice Musices Odhecaton, pubblicato a Venezia nel 1501 e che sarà affiancato dalle pubblicazioni a carattere musicale della casa editrice: dal Victimae Paschalis Laudes in folio e caratteri monumentali da antifonario agli Inni di Ambrogio in carattere gregoriano, fino al volume Sequentiae.

Il percorso intende inoltre illustrare la musicalità insita nei caratteri e l’armonia delle impaginazioni ad opera dell’editore-tipografo che, secondo la lezione bodoniana che si intende celebrare in concomitanza con il bicentenario (1813-2013), sottrae materia lasciando al design del carattere il compito di interpretare il testo.

La corrispondenza tra lo stile dei caratteri da testo e le note musicali, in particolare il Gregoriano sarà messa in luce dalla consonanza tra la larghezza dei corpi dei caratteri e gli spazi tra nota e nota, a dimostrazione dell’intima armonia musicale che sottostà alla composizione manuale dei testi.