La Religione dei Ricordi – Mare Nero Berlin

Calascibetta - 28/07/2018 : 28/08/2018

Mostra conclusiva della residenza artistica dal titolo "La religione dei ricordi", organizzata e prodotta dal duo artistico Mare Nero Berlin, con il supporto di Wolfgang Tillmans e della sua galleria berlinese.

Informazioni

Comunicato stampa

La Religione dei Ricordi – Mare Nero Berlin

[Oggetto: Residenza artistica – Strada Statale 290 (Contrada di Buonriposo), Calascibetta, EN / 94010, Italia].

[Testo di presentazione al progetto di Samir Galal Mohamed]

Questa è una «religione» che non ha nulla a che vedere con una confessione particolare, circostanziata; né, tanto meno, ha alcunché da spartire – niente che abbia a che fare – con un generico, indefinito riferimento ai «ricordi».
Qui si vuole porre in evidenza quella preposizione articolata – «dei» –, quell'intermezzo, quasi un interstizio, quell'intercapedine che connette, che concatena i due sostantivi

Di fatto, il luogo dove ci poniamo è, precisamente, nella relazione che intercorre tra i due termini.

Come a voler affermare: non c’è – non si offre – religione senza ricordi, ovvero in mancanza di qualcuno o qualcosa da commemorare, rammentare, rimembrare. Allo stesso modo, non c’è – non si soffre per – ricordo se si è sprovvisti di un certo senso del mistico, e cioè in assenza di qualcosa o qualcuno – l'ineffabile – al quale destinare, donare, rivolgere il pensiero. Si tratta di una grammatica che derubrica ogni proposizione sui fatti del mondo.
Non c’è nient’altro che intervallo, intertempo: un aspettare, un attendere, un indugiare; e d’altro canto nell'aspettativa, nell'interruzione e nella sospensione, non c’è che una incessante e intermittente ritualità, una performatività, una teatralità. Insomma, una produzione.
Una produzione di memoria: ecco che cos'è una religione di ricordi, ecco cos'è la nostra religione dei ricordi:

memoria e destinazione. Dimora e vettore. Un cimitero
da oltraggiare, oltre il ponte romanico, oltre il lido… memoria
e distruzione. Ragione per la quale non può darsi

Ragione.




[Informazioni sulla residenza]

La Religione dei Ricordi è un progetto di residenza artistica organizzato da Mare Nero Berlin (casa editrice indipendente e duo artistico) che si terrà a Calascibetta, in Sicilia, durante tutto il mese di luglio 2018.
Ogni artista lavorerà a stretto contatto con i siti archeologici di Villaggio Bizantino Canalotto e Necropoli di Realmese, e produrrà delle installazioni site-specific finalizzate alla realizzazione di un’esposizione collettiva che aprirà il 28 luglio 2018.
La residenza è supportata da Wolfgang Tillmans e dalla sua galleria Between Bridges, dall’associazione Hisn Al-Giran e dal Comune di Calascibetta.

Gli artisti selezionati sono:
Mark Barker
Nicola Fucili
Federico Gargaglione
Diego Miguel Mirabella
Elisa Mossa
Father Murphy
Nors
Beatriz Olabarrieta

Residenza: 01/07/2018 – 28/07/2018
Opening: 28/07/2018

mareneroberlin.com/la-religione-dei-ricordi/
instagram.com/mareneroberlin/
facebook.com/mareneroberlin/