La Palazzina Reale Nuovo Centro per l’Architettura a Firenze

Firenze - 24/04/2015 : 30/04/2015

Dopo anni di chiusura al pubblico, sono tornati a nuova vita gli spazi accanto alla stazione di Santa Maria Novella progettati dal Gruppo Toscano di Giovanni Michelucci: ospiteranno la nuova sede dell'Ordine degli Architetti e della Fondazione Architetti, eventi, workshop e corsi di formazione su progettazione, urbanistica, design.

Informazioni

Comunicato stampa

Firenze, 23 aprile 2015 – La Palazzina Reale riapre dopo anni di chiusura al pubblico e diventa la Casa dell'Architettura di Firenze. Sarà la nuova sede dell'Ordine degli Architetti e della Fondazione Architetti Firenze, ma non solo: ospiterà eventi, incontri, workshop e corsi di formazione professionale su temi legati alla progettazione, all'urbanistica, al design, candidandosi ad essere un vero e proprio nuovo centro culturale della città


Giovedì 23 aprile alle 12,00 alla presenza dei presidenti dell’Ordine Marzia Magrini e della Fondazione Guido Murdolo, insieme a Titta Meucci Assessore all'Urbanistica e il presidente della Commissione Urbanistica Leonardo Bieber si è tenuta la conferenza stampa di inaugurazione seguita da una visita in anteprima per la stampa degli spazi della Palazzina.

Il 25 aprile la Palazzina Reale riaprirà le porte ai fiorentini (ingresso gratuito). E per festeggiare la rinascita, la mattina del giorno della Liberazione si svolgeranno al suo interno visite guidate gratuite e una tavola rotonda tra architetti, rappresentanti delle istituzioni culturali e cittadini dal titolo “Verso un centro per l'architettura” (per informazioni [email protected]).
Inoltre, dal 24 al 30 aprile, dopo il tramonto la facciata della Palazzina si illuminerà grazie ad una collaborazione con l'azienda di illuminotecnica iGuzzini e Mef, impresa fiorentina leader nel settore della distribuzione di materiale elettrico.
“Restituiamo a tutti i fiorentini un luogo importante – dice Marzia Magrini, presidente dell'Ordine degli Architetti della provincia di Firenze – riscattandolo dall'abbandono e in un certo senso anche da una pesante eredità storica. L'obiettivo è far diventare la Palazzina non solo e non tanto la nostra nuova sede, bensì un centro di promozione della cultura architettonica e del ruolo pubblico dell'architetto nello sviluppo della città”.
“La riqualificazione della Palazzina Reale – dice Guido Murdolo, presidente della Fondazione Architetti Firenze – è anche un forte gesto simbolico, il primo passo verso il rinnovamento professionale e culturale che auspichiamo. Per noi la nuova sede e l'idea della Casa dell'architettura non rappresentano un punto di arrivo: vogliamo aumentare le attività che già da anni abbiamo intrapreso, il numero e la qualità dei corsi di aggiornamento professionale, la frequenza e il livello degli eventi, anche attraverso la costruzione di sinergie e collaborazioni con altri Ordini e altre realtà culturali italiane ed europee”.
La Palazzina Reale fu costruita tra il 1934 e il 1935 come luogo dedicato all'accoglienza dei sovrani d'Italia in transito a Firenze. Fu l'ultima realizzazione del grande progetto della nuova stazione ferroviaria di Firenze elaborato dal Gruppo Toscano, guidato da Giovanni Michelucci.
Nel 2012 un bando di evidenza pubblica lanciato dall'Ordine individua la Palazzina Reale come il luogo più rispondente all'idea di Casa dell'Architettura di Firenze. Una scelta confermata dagli iscritti all'Ordine, che hanno avuto la possibilità di esprimere il loro parere sia attraverso una consultazione online che durante i periodici Consigli aperti dell'Ordine.
La Palazzina resterà in affitto all'Ordine degli Architetti e alla Fondazione Architetti Firenze per 12 anni.