MontefalcoinArte in collaborazione con la cantina "Le Cimate", propone un evento che unisce musica, arte, gastronomia e emozioni. Interverranno l'artista Fuderno e la pianista Marcella Scarponi.

Informazioni

  • Luogo: MONTEFALCOINARTE
  • Indirizzo: via Santa Chiara 24 - Montefalco - Umbria
  • Quando: dal 26/12/2011 - al 26/12/2011
  • Vernissage: 26/12/2011 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, performance – happening, serata – evento, musica

Comunicato stampa

Lunedì 26 Dicembre 2011 l’Associazione MontefalcoinArte, in collaborazione con la cantina
“Le Cimate”, è lieta di invitarLa a “La natura dell’Arte”: Un evento che unisce musica,
arte, gastronomia e emozioni.
PROGRAMMA
- Ore 18:00, Sala Monastero Santa Chiara, via S.Chiara 21, Montefalco (PG)
Concerto della pianista Marcella Scarponi
- Ore 19:00, Sede MontefalcoinArte, via S.Chiara 24, Montefalco (PG)
Inaugurazione mostra “MATERIANATURA” dell’artista Roberto Carli in arte Fuderno, a cura
di Claudia Bottini.
- A seguire, Aperitivo e degustazione vini della cantina “Le Cimate” di Paolo Bartoloni


Marcella SCARPONI: Ha iniziato lo studio del pianoforte precocemente, sotto la guida del padre
maestro pianista e compositore Marcello Scarponi. Iscritta al conservatorio di musica F. Morlacchi
di Perugia, si diploma brillantemente nel 1984. Ha partecipato a molti concorsi pianistici nazionali
ed Internazionali. Svolge attività concertistica principalmente come solista, ma anche in veste di
pianista accompagnatrice. Ha collaborato in varie mostre concerto ed è docente di pianoforte presso
la Scuola di Musica del Trasimeno. In occasione dell’evento eseguirà brani di E.Satie, C.Debussy,
F.Chopin, Yann Tiersen, Vim Mertens, J.S.Bach e R.Sakamoto
Roberto Carli, in arte FUDERNO: Nasce nel 1965 a Perugia ma vive e lavora nella campagna
assisana. Passione, semplicità ed immediatezza sono i tratti caratterizzanti dei suoi lavori, la
materia intrisa di natura la sua peculiarità. La natura di Fuderno è primitiva: nascono le opere
“materiche” dove abbandona il pennello lavorando con le mani in un unico atto creativo.
“Per questo pittore dipingere altro non è che un prolungamento dell’essere, non è affatto un
perdersi, fuggendo, in un mondo altro, è in primo luogo la continuazione di un dialogo, forse appena
sussurrato ma non per questo meno intenso e partecipato, con gli uomini, gli animali, gli alberi
che incontra e osserva quotidianamente lungo la propria via.” Emidio De Albentiis.
Ha esposto in varie mostre in Italia ed all’estero, fra cui le più importanti:
2009__The 13th Roundstone Arts Week - Irlanda
2007__1^ Concorso Nazionale di Pittura al Grand Hotel di Castrocaro Terme - Forlì
2003__Arts e Craft Gallery. Harmony Hall, St. JoUnts - Antigua