La materia del vuoto

Venezia - 24/05/2016 : 24/05/2016

Nuova iniziativa di collaborazione IUAV-Fondazione Querini Stampalia, che avrà luogo al palazzo Querini Stampalia in campo Santa Maria Formosa, con il seminario LA MATERIA DEL VUOTO.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA
  • Indirizzo: Campo Santa Maria Formosa 5252 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 24/05/2016 - al 24/05/2016
  • Vernissage: 24/05/2016 ore 10-17
  • Curatori: Chiara Bertola, Renato Bocchi
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero fino a esaurimento posti

Comunicato stampa


Il tema dell’immateriale e tutte le declinazioni dell’essere senza materia e dell’andare oltre la materia - coprendo un arco di significati idealmente compreso fra il tradizionale spirituale e il contemporaneo virtuale - sta trovando un rinnovato interesse nelle ricerche di molti artisti e architetti contemporanei


A questo proposito Università Iuav di Venezia e Fondazione Querini Stampalia presentano DELL’IMMATERIALE, un ciclo di iniziative congiunte, a cura di Chiara Bertola e Renato Bocchi, che si propone di sondare e analizzare questo vasto territorio attraverso appuntamenti teorici in cui si propone l’analisi di opere artistiche e di architetture che trovano il proprio senso nella smaterializzazione e nelle alterazioni percettive che dissolvono il confine tra il reale e la sua visione: opere fatte di luce, di suono, di spazi impalpabili, ed altre generate dalla condizione relazionale, dal coinvolgimento diretto ed emotivo di azioni performative.

Primo appuntamento del ciclo martedì 24 maggio, dalle 10 alle 17, in Fondazione Querini Stampalia con il seminario LA MATERIA DEL VUOTO.
Introducono: Alberto Ferlenga, rettore Università Iuav e Marino Cortese, presidente Fondazione Querini Stampalia.
Intervengono, nel corso della giornata: Enrico Castelli Gattinara, Università Roma Sapienza; Kosme de Barañano, Universidad Miguel Hernandez, Elche-Altea; Agostino De Rosa, Università Iuav di Venezia; Paola Veronica Dell’Aira, Università Roma Sapienza; Sebastian Irarrazaval, Universidad Catolica, Santiago del Cile; Giuliano Sergio, Accademia di Belle Arti di Urbino; Gianpaola Spirito, Università Roma Sapienza; Angela Vettese, Università Iuav di Venezia.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.