La Collezione di Carrozzeria Margot – A shop is a shop

Torino - 03/11/2011 : 06/11/2011

A shop is a shop is a shop is a shop è una mostra in un negozio, anzi è un negozio in mostra. E’ la Collezione di Carrozzeria Margot che si identifica con la struttura commerciale di un negozio, se per tale si intende uno spazio onnicomprensivo, un luogo vitale che anima e rende seducenti gli oggetti che contiene. E’ il tentativo di rendere visibile un processo creativo che sottostà al meccanismo di una casa di produzione.

Informazioni

  • Luogo: LA CASA DELLA TUTA
  • Indirizzo: Galleria Umberto I 19 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 03/11/2011 - al 06/11/2011
  • Vernissage: 03/11/2011 ore 18-24
  • Autori: Hanna Hildebrand
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle 18 alle 24
  • Sito web: www.lacollezione.eu

Comunicato stampa

A shop is a shop is a shop is a shop è una mostra in un negozio, anzi è un negozio in mostra. E’ la Collezione di Carrozzeria Margot che si identifica con la struttura commerciale di un negozio, se per tale si intende uno spazio onnicomprensivo, un luogo vitale che anima e rende seducenti gli oggetti che contiene. E’ il tentativo di rendere visibile un processo creativo che sottostà al meccanismo di una casa di produzione



A shop is a shop is a shop is a shop vuole riappropriarsi del sistema di vendita di un negozio al dettaglio di gestione famigliare, dove è il commerciante a incrementare il valore del prodotto in vendita, che sceglie i prodotti selezionandoli in modo non dissimile dal collezionista, coltivando un rapporto diretto e di fiducia con il “compratore”, piuttosto che la messa in scena di un grande magazzino in cui il consumatore è lasciato solo di fronte all’acquisto. Infatti, se nel primo caso il venditore è partecipe alla scelta del suo cliente, nei grandi magazzini sono i brands e i prezziari ad essere decisivi.

A shop is a shop is a shop is a shop è il gioco che Hanna Hildebrand ha ideato per illustrare le opere della Collezione e, soprattutto, per indagare attraverso un’insolita ricerca di mercato se possano esistere compratori d’arte disposti a partecipare alla realizzazione del “prodotto” e uscire dal negozio senza un oggetto tra le mani, bensi’ un investimento strutturato su un rapporto di fiducia e di dialogo.

Hanna Hildebrand gioca e fa giocare, pone delle domande e propone sei risposte. Per un calcolo meccanico, la somma delle risposte indirizza il potenziale interessato a una delle opere prodotte dalla Collezione che trova esposte in vetrina. Le opere che condividono lo spazio con gli abiti in vendita della Casa della Tuta, assumono un duplice significato: sono opere d’arte fruibili solo attraverso lo sguardo e, allo stesso tempo, oggetti di contorno estetico ai prodotti in vendita. Chi stabilirà quale chiave di lettura adottare? I consumatori dell’arte e i potenziali clienti di un negozio di abiti da lavoro, anche se i piani si intrecciano, si sovrappongo e si annullano tra il giorno e la notte. Si, perché di notte le vetrine si animano, i manichini accolgono il pubblico accompagnandolo in un percorso di comprensione, come il negoziante attento che con le sue capacità verbali ricama aggettivi sui suoi prodotti.



In questa occasione sarà presentato Nontiscordardime, un'edizione unica, il quarto e ultimo atto di Collezionare identità: sto quindi siamo, il progetto realizzato l' 8 Giugno 2011, su Osloo, l'opera di FOS per il Padiglione Danese alla 54^ Biennale d'arte di Venezia (si ringrazia lo sponsor tecnico VINILIFICIO).

Inoltre, La Collezione di Carrozzeria Margot e Dolomiti Contemporanee comunicheranno l'inizio del dialogo che porterà alla prima produzione commissionata dell'opera Il mio mezzo spazio di Jonathan Vivacqua già parte della Collezione.

:::
La Collezione di Carrozzeria Margot è una casa di produzione d'arte contemporanea.



Artissima Lido è un programma serale di eventi al di fuori della fiera Artissima 18 e dei suoi orari di apertura, nel centro di Torino, a cura di Diego Perrone, Christian Frosi e Renato Leotta.





>> English version



A shop is a shop is a shop is a shop is a store exhibition, or rather a store on display. It’s La Collezione di Carrozzeria Margot merging with the commercial structure of a store, if by that we intend an all-embracing space, a thriving place where works are enabled to show their energy and seductiveness. It’s an attempt to make a creative process visible - a process which underlies the working system of a production house.

A shop is a shop is a shop is a shop aims to get back to the sales technique of a family-owned retail store, where it’s the retailer who increases the value of the product for sale by selecting the products in a fashion not unlike that of a collector, and cultivates a relationship of trust with the client; rather than the sales technique of a department store, where the consumer is left alone in front of the objects for sale. In fact, while in the first case the seller actively participates in the buyer’s selection process, within a department store it’s rather the brands and price lists that are crucial to the purchase.

A shop is a shop is a shop is a shop is the game that Hanna Hildebrand designed to illustrate the works of La Collezione and, above all, to investigate though an unusual market research whether there can be art buyers willing to participate to the realization of the "product", and willing to exit the store without any object in their hands, but rather with an investment based on a relationship of trust and dialogue.

Hanna Hildebrand plays with it, asks questions and suggests six responses. Based on a mechanical calculation, the sum of the responses directs a potential buyer to one of the works on display produced by La Collezione. The works, sharing the space with the clothes on sale at Casa della tuta, take a double meaning: they are works of art accessible only through the eyes and, at the same time, decorative objects for the products for sale. Who will determine which interpretation to choose? Art consumers and potential clients of a work clothes store, even if the levels are intertwined, overlap and cancel each other each day and night. Yes, because at night the shop windows come to life, the mannequins greet the public in and take it through a path of understanding, just like a good shopkeeper embellishes his product through his verbal skills.




For this occasion we will present Nontiscordardime, the unique edition, the fourth and the last act of Collecting identities: I stay therefore we are, the project realized on 8th, June 2011, on Osloo, the work by FOS for the Danish Pavillion, 54th Biennale d'arte di Venezia ( special thanks to VINILIFICIO).


La Collezione di Carrozzeria Margot will make the upcoming collaboration public with Dolomiti Contemporanee, the first commissioned production of Il mio mezzo spazio by Jonathan Vivacqua



:::

La Collezione di Carrozzeria Margot is a production house for contemporary art.


Artissima Lido is an evening programme of events outside the fair and outside of its opening hours, in the centre of Turin, curated by three Italian artists, Christian Frosi, Renato Leotta, and Diego Perrone.