Kontrapunkt

Milano - 12/09/2012 : 12/09/2012

Dopo il successo della sua terza rappresentazione (giugno 2012), Margarita Egorova ritorna al Blam Bar Lounge & Art Mood con “Kontrapunkt”, una performance innovativa ed orginale che fonde la lettura con forme d’arte quali musica e teatro.

Informazioni

  • Luogo: BLAM BAR LOUNGE & ART MOOD
  • Indirizzo: Via Gaetano Ronzoni, 2 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/09/2012 - al 12/09/2012
  • Vernissage: 12/09/2012 ore 20
  • Generi: performance – happening

Comunicato stampa

KONTRAPUNKT: QUANDO LA LETTURA SI FONDE CON L’ARTE
Al Blam Bar Lounge & Art Mood torna in scena la performance artistico/culturale

Dopo il successo della sua terza rappresentazione (giugno 2012), Margarita Egorova ritorna al Blam Bar Lounge & Art Mood con “Kontrapunkt”, una performance innovativa ed orginale che fonde la lettura con forme d’arte quali musica e teatro


L’omonimo libro, da cui è tratto lo spettacolo e di cui Margarita Egorova è autrice, è composto da una raccolta di racconti, uno dei quali verrà presentato dall’autrice (e voce narrante) al pubblico del Blam, in versione ridotta e adattata per il palco. Ad accompagnarla, l’intepretazione musicale della chitarra e della voce di Anna Bazueva.
Saranno proposte le musiche popolari, le romanze russe e le canzoni di Zemfira, Kino, Noskov.

Margarita Egorova così racconta la nascita del suo progetto artistico/culturale: “L’idea della performance è nata da una precisa esigenza strategica, quella di promuovere il libro che ho pubblicato. Non potendo contare su una distribuzione capillare, sull’appoggio di un editore, l’unico modo che ho per far conoscere la mia opera è quello di organizzare presentazioni, di avvicinare il pubblico alla lettura attraverso forme di espressione artistica più immediate, quali musica e teatro. “Kontrapunkt” non è solo un libro, una performance, un evento. E’ un progetto artistico, no profit, nato con lo scopo di unire artisti emergenti, mescolare diverse forme d’arte, dare voce alle parole che scrivo”.

KONTRAPUNKT_IL LIBRO
Il libro, pubblicato nel maggio 2012, è composto da una raccolta di racconti; si intitola “Kontrapunkt”, termine ripreso dal mondo musicale e che indica la coesistenza e l’opposizione di più di un tema nello stesso brano musicale. La maggior parte dei racconti è ambientata fra Milano e San Pietroburgo città natale di Margarita Egorova. “Kontrapunkt” si viene a delineare anche come metafora della coesistenza, sebbene non sempre pacifica, di due mondi che si vengono a confrontare in un miscuglio di storie, vite, culture e pensieri differenti.


PROFILO BIOGRAFICO DELL’AUTRICE
Margarita Egorova è una giovane scrittrice russa i cui studi iniziano a San Pietroburgo, sua città natale e proseguono a Milano, fra Ginnasio francese, Scuola di Musica, Liceo Musicale e Conservatorio dove nel 2008 si diploma in Violino e intraprende la carriera musicale, eseguendo recital solistici e collaborando con numerose orchestre. Attualmente studia Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano.
Ancora più dei titoli da lei conseguiti, contano le sue parole, che descrivono la sua visione della vita e di se stessa:
“(…) una ragazza che scrive in una lingua che non è la sua, che vive in un mondo che è lontano da quello in cui vorrebbe vivere, di cui aspirazioni e convinzioni sono lontani dalla mentalità del suo paese d’origine. Non sono né carne né pesce e solo ora sto iniziando a capire che questo può essere un vantaggio. Credo che gli errori di grammatica si possano correggere e la lingua sia solo un mezzo.
Credo che quello che conta veramente sia il pensiero, lo sforzo mentale di viaggiare lontano e di imparare a vedere. Dovessi trasferirmi ancora imparerei un’altra lingua e un’altra ancora. In qualsiasi lingua del mondo sarò sempre io, Margarita, e il mio pensiero rimarrà intatto e autentico.
Non pretendo di dire nulla di nuovo, né di cambiare la vita a nessuno. Semplicemente scrivo. Ecco, questa è forse la frase più importante di tutto questo preambolo. Scrivo da quando ho impugnato la penna per la prima volta all’età di sei anni e continuerò a farlo finché vivrò, anche se nessuno di miei racconti dovesse mai vedere la luce o riscuotere successo o approvazione. Perché non posso farne a meno. Questo è il mio biglietto da visita, il mio curriculum, il mio destino.”
“Kontrapunkt” è il suo primo libro.