Kiki Smith

Roma - 31/05/2022 : 27/07/2022

Traendo ispirazione dalle culture arcaiche del Mediterraneo e in particolare dalla mitologia greca, l’artista ha realizzato figure di animali, creature metamorfiche e rappresentazioni del cosmo che indagano gli aspetti filosofici, sociali e spirituali dell'esistenza umana.

Informazioni

Comunicato stampa

Dopo anni di lavoro, la mostra presenterà alcune delle sculture in bronzo più complesse mai realizzate dall'artista.



Traendo ispirazione dalle culture arcaiche del Mediterraneo e in particolare dalla mitologia greca, l’artista ha realizzato figure di animali, creature metamorfiche e rappresentazioni del cosmo che indagano gli aspetti filosofici, sociali e spirituali dell'esistenza umana.



Kiki Smith (Norimberga, 1954. Vive e lavora a New York) è nota dagli anni '80 per il suo lavoro multidisciplinare teso a esplorare il mondo naturale



Smith ha partecipato tre volte alla Biennale del Whitney ed è stata inclusa nell'edizione 2017 della Biennale di Venezia. Le sue opere fanno parte di importanti collezioni pubbliche in tutto il mondo, tra cui: MoMA, Whitney Museum, Metropolitan Museum e Guggenheim Museum di New York; Walker Art Center di Minneapolis; Museum of Contemporary Art di Los Angeles.