Julian Oliver – Cover me

Brescia - 14/01/2015 : 21/02/2015

Il lavoro si presenta come una galleria di immagini selezionate tra quelle disponibili su Flickr sotto licenza Creative Commons, ognuna delle quali è stata trasformata dall’artista in un contenitore di file con alcune delle informazioni rese pubbliche da Snowden.

Informazioni

  • Luogo: LINK POINT
  • Indirizzo: Via Alessandro Monti 13 - Brescia - Lombardia
  • Quando: dal 14/01/2015 - al 21/02/2015
  • Vernissage: 14/01/2015
  • Autori: Julian Oliver
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Link Art Center is proud to present COVER ME by artist Julian Oliver. The exhibition will be on show at Link Cabinet from January 14 to February 21, 2015.

COVER ME is a new project by Julian Oliver conceived specifically for the exhibition at Link Cabinet. The project consists in a gallery of Creative Commons licensed photographs found on Flickr that the artist transformed into data containers for distributing Snowden files

Using a method known as as steganography, the artist embedded the volatile data into images matching the search queries 'island getaway' and 'beach paradise', without visibly changing their appearance. Here, the act of sharing comforting, tranquil images helps to counterbalance the bleakness and anxiety enshrouding clandestine leaks while broadening the potential for redistribution.
With ignorance as a robust excuse, the images can be safely shared among colleagues at work, uploaded back to Flickr or used as a desktop background while crossing borders. At any given point a leak can be conveniently and privately extracted from the image onto a personal computer using a free and open-source software program developed by the artist.

Julian Oliver is a New Zealander, Critical Engineer and artist based in Berlin. His work and lectures have been presented at many museums, galleries, international electronic-art events and conferences, including the Tate Modern, Transmediale, the Chaos Computer Congress, Ars Electronica, FILE and the Japan Media Arts Festival. Julian has received several awards, most notably the distinguished Golden Nica at Prix Ars Electronica 2011 for the project Newstweek (with Daniil Vasiliev).

Link Cabinet is a single web page hosting solo shows where artists exhibit a single, site-specific artwork. Conceived as a white and neutral exhibition space with an essential interface, Link Cabinet is a blank space that will be transformed by the works on display. After the show, the projects won't be available on the site anymore. Link Cabinet is a project by Matteo Cremonesi for the Link Art Center.

The Link Center for the Arts of the Information Age (Link Art Center) is a no-profit organization promoting artistic research with new technologies and critical reflections on the core issues of the information age: it organizes exhibitions, events, conferences and workshops, publishes books, forges partnerships with private and institutional partners and networks with similar organizations worldwide.

The Link Art Center is proudly part of Masters & Servers. Networked Culture in the Post-Digital Age, a European adventure focused on a new generation of digital interventionism, awarded with a Creative Europe 2014 – 2020 grant. Up to August 2016, Masters & Servers will explore networked culture in the post-digital age.
Julian Oliver: COVER ME
AL LINK CABINET DAL 14 GENNAIO 2015

Link Art Center è lieto di presentare COVER ME dell’artista Julian Oliver. La mostra sarà online su Link Cabinet dal 14 gennaio al 21 febbraio 2015.

COVER ME è un progetto inedito di Julian Oliver concepito appositamente per la mostra a Link Cabinet. Il lavoro si presenta come una galleria di immagini selezionate tra quelle disponibili su Flickr sotto licenza Creative Commons, ognuna delle quali è stata trasformata dall’artista in un contenitore di file con alcune delle informazioni rese pubbliche da Snowden. Usando una tecnica conosciuta con il nome di steganography l’artista ha inserito file pericolosi e potenzialmente illegali all’interno di immagini corrispondenti alle parole chiave ‘island getaway’ e ‘beach paradise’, senza modificarne l’aspetto esteriore. L’atto di condividere immagini all’apparenza rilassanti e consolatorie funziona da contraltare alla sensazione di ansia e pericolo che scaturisce nel momento in cui si contribuisce alla circolazione di informazioni riservate.
Sfruttando la scarsa conoscenza di questa tecnica, le immagini possono essere condivise senza rischi tra colleghi di lavoro, caricate nuovamente su Flickr o usate come sfondi del desktop mentre si attraversano confini. In qualsiasi momento queste informazioni possono quindi essere opportunamente estratte dall’immagine e scaricate su un personal computer usando un programma gratuito e open source sviluppato dall’artista.

Julian Oliver è un artista e Critical Engineer neozelandese di base a Berlino. Ha esposto i propri lavori e tenuto conferenze in numerosi musei, gallerie e eventi internazionali di electronic-art tra cui Tate Modern, Transmediale, Chaos Computer Congress, Ars Electronica, FILE e il Japan Media Arts Festival. Julian ha ricevuto numerosi premi tra cui la prestigiosa Golden Nica al Prix Ars Electronica 2011 per il progetto Newstweek (con Daniil Vasiliev).

Link Cabinet è una singola pagina web pensata per ospitare mostre personali in cui ogni artista presenta una singola opera realizzata secondo una logica site-specific. Concepito come uno spazio bianco e con un’interfaccia estremamente essenziale, Link Cabinet è un ambiente neutro pronto a essere rimodellato dalle opere che ospita. Dopo la mostra, il lavoro esposto non sarà più fruibile sul sito. Link Cabinet è un progetto di Matteo Cremonesi per il Link Art Center.

Il Link Center for the Arts of the Information Age (Link Art Center) è una organizzazione no-profit che promuove la ricerca artistica con le nuove tecnologie e la riflessione critica sui temi dell’età dell’informazione: organizza mostre, eventi, conferenze e workshop, pubblica libri, attiva partnership con realtà private e istituzionali e svolge un intenso lavoro di networking con analoghe realtà internazionali.

Il Link Art Center è parte di Masters & Servers. Networked Culture in the Post-digital Age, un’avventura europea che indaga una nuova generazione di azionismo digitale, sostenuta dal progetto Europa Creativa 2014 - 2020. Fino all'agosto 2016 Masters & Servers investigherà la cultura di rete nell’era post-digitale.