Jorge Pombo – Variazioni di Tintoretto

Bologna - 09/09/2016 : 06/10/2016

Una ricerca quella di Jorge Pombo, da sempre indirizzata all'analisi del rapporto tra creazione contemporanea e pittura moderna. La variazione dell’originale è per Pombo lo strumento con cui si relaziona ai maestri del passato.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA STEFANO FORNI
  • Indirizzo: Piazza Cavour 2 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 09/09/2016 - al 06/10/2016
  • Vernissage: 09/09/2016 ore 18
  • Autori: Jorge R. Pombo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato 10.00 - 12.30 / 16.00 - 19.30

Comunicato stampa

Sabato 9 Settembre 2016 alle ore 18.00, si inaugura presso la Galleria Stefano Forni di Bologna Variazioni di Tintoretto, la prima personale bolognese dell’artista spagnolo Jorge Pombo. Dopo le importanti esposizioni svoltesi presso la Scuola dei Mercanti in Madonna dell'Orto a Venezia, organizzata dalla Fundaciò Baruch Spinoza, presso la Chiesa di San Cristoforo di Lucca e la più recente al Grande Museo del Duomo di Milano, l’artista espone per la prima volta a Bologna una serie di opere inedite che reinterpretano l'opera del Tintoretto



Una ricerca quella di Jorge Pombo, da sempre indirizzata all'analisi del rapporto tra creazione contemporanea e pittura moderna. La variazione dell’originale è per Pombo lo strumento con cui si relaziona ai maestri del passato. Il confronto avviene attraverso l’intervento sulla copia dipinta per mezzo del gesto pittorico e dei dissolventi versati direttamente sulla tela in posizione orizzontale, richiamando la tecnica dell’action painting.
Il tema centrale della sua poetica è la riflessione sul motivo della pittura in se stessa, concentrandosi sulla dimensione plastica e artistica delle opere. Mentre la molteplicità delle versioni/variazioni compone la complessità del rapporto dell’artista con il maestro veneziano.
La mostra intende mettere in luce la continuità del pensiero astratto sottolineando come sia condiviso da entrambi gli artisti a distanza di secoli.
Il visitatore è invitato così a riflettere sia sui valori eterni della pittura sia sulla dimensione temporale del linguaggio.

“Io concepisco la pittura come una lingua. Serve per dire delle cose, parlo per mezzo dei colori. Non racconto storie, se il mio lavoro possiede un valore comunicativo è per la sua carica di pensiero astratto. Nella stessa epoca di Tintoretto lavoravano molti altri artisti, però che cosa rende possibile che ancora oggi si continui a considerare Tintoretto al di sopra di tanti altri come ad esempio Jacopo da Bassano? La differenza consiste nella carica di pensiero astratto che ha trasferito il primo rispetto al secondo. Oggettivamente entrambi dipingevano lo stesso, un personaggio inchiodato ad una croce, la madre piangendo sconsolata…. ma la gerarchia di Tintoretto era di un carattere molto più emotivo e in Bassano molto più narrativa”
Jorge Pombo




CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE E DIFFUSIONE





Cenni Biografici


Jorge R. Pombo, nato nel 1973, vive e lavora tra New York, Barcellona e Reggio Emilia. La sua opera è stata al centro di numerose esposizioni personali:

2016 "Religare", Grande Museo del Duomo, Milano
2014 “Mapes” Galeria El Quadern Robat, Barcelona.
“Lucca - The Passion”, Chiesa di San Cristoforo, Lucca
2013 "Variations on Tintoretto", Scuola dei Mercanti, Madonna dell'Orto, Venice
2012 ¨Ciudades¨, Galería Manuel Ojeda, Las Palmas de Gran Canaria
¨Jorge R. Pombo¨, Espace Courant d´Art, Chevenez, Switzerland
2008 "Pinturas. 2000-2007", Tinglado 1, Tarragona
"Ciudades", Galería Joan Prats-Art Gràfic. Barcelona
2007 "Istanbul", Embajada de España en Andorra. Organizada por UNICEF
2006 "Variaciones de pintura. Trilogía", Tinglado 1. Tarragona
2005 Variacions de pintura", Tecla Sala. Barcelona
"Iceberg", Galería María Llanos. Cáceres
2004 "Blanco", Galería Joan Prats-Art Gràfic. Barcelona
2003 "Ventanas", Galería Manuel Ojeda. Las Palmas de Gran Canaria
2002 Galería María Llanos. Cáceres
"Intro", Galeria Joan Prats-Art Gràfic. Barcelona
2001 Galería Trece. Ventalló, Girona
2000 Galería Forma. Llafranc, Girona
"Pintura", Galería Joan Prats-Art Gràfic. Barcelona