Jean-Paul Charles – Le Marathon

Torino - 02/05/2014 : 09/05/2014

La Galleria Sb Art presenta la mostra personale di Jean-Paul Charles, a cura di Ivan Fassio. Proiezione del video realizzato in collaborazione con fannidada e delle opere prodotte durante le tre performance artistiche nell'ambito della Turin Marathon, per il progetto di interazione tra arte e sport Le Marathon de Jean-Paul Charles.

Informazioni

  • Luogo: SB ART
  • Indirizzo: via della Rocca 37 f - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 02/05/2014 - al 09/05/2014
  • Vernissage: 02/05/2014 ore 18,30
  • Autori: Jean-Paul Charles
  • Curatori: Ivan Fassio
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mercoledì, giovedi e venerdì 16-19 sabato 10-12 e 16-19

Comunicato stampa

Scoprirsi campioni di purezza
Deturpatori della bellezza...
(I.F.)


La Galleria Sb Art presenta la mostra personale di Jean-Paul Charles, a cura di Ivan Fassio. Proiezione del video realizzato in collaborazione con fannidada e delle opere prodotte durante le tre performance artistiche nell'ambito della Turin Marathon, per il progetto di interazione tra arte e sport Le Marathon de Jean-Paul Charles.
Esposizione di una serie di fotografie documentarie dell'evento scattate dall'artista Mauro Franco.

La corsa, durante l'estenuante percorso della maratona, libera endorfine, sostanze prodotte dal cervello e catalizzatrici di una potente capacità eccitante.

Da sempre artista, Jean-Paul Charles ha praticato per anni lo sport. Ha deciso di collegare i campi dell'espressione artistica e dell'agonismo, a prima vista così distanti tra loro, nel momento di massima concentrazione estatica. La performance, che è nata da questa idea, unisce la concettualità, l'energia e la gestualità, la rappresentazione estemporanea e automatica: aspetti fondanti dell'arte contemporanea... in una particolare visione totale che ci potrà riservare insospettate sorprese terapeutiche, didattiche, teoriche e sportive!
Jean Paul Charles è intervenuto per tre volte durante il percorso della Turin Marathon sui supporti che caratterizzano la sua pratica artistica: radiografie, manifesti pubblicitari e nylon. Ha riportato, con un metodo singolare, l'atto estetico alla sua accezione originaria di esperienza sensoriale. L'arte, attraverso i sensi, attraverso il corpo che noi siamo, si sprigiona da momenti di intuizione strettamente collegati alle situazioni fisiche: il movimento, la corsa, la fatica agiscono come catalizzatori, si pongono come privilegiate situazioni di liberazione interiore, di gestualità svincolata da convenzioni, di emancipata creatività...


Ivan Fassio