Jan Muche

Roma - 22/10/2013 : 03/12/2013

Spazio Aquadro, giovane Galleria romana che si avvale della Direzione Artistica di Enzo Cannaviello, dopo la collettiva “Nuova Pittura Italiana”, dedicata a dieci interessanti promesse dell’arte contemporanea nazionale, è lieta di presentare la mostra dell’artista berlinese Jan Muche, allievo di Hodicke e figura di spicco della pittura tedesca.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA SPAZIO AQUADRO
  • Indirizzo: via Luigi Calamatta 29, 00193 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 22/10/2013 - al 03/12/2013
  • Vernissage: 22/10/2013 ore 18
  • Autori: Jan Muche
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar-sab ore 12-19.30

Comunicato stampa

Spazio Aquadro, giovane Galleria romana che si avvale della Direzione Artistica di Enzo Cannaviello, dopo la collettiva “Nuova Pittura Italiana”, dedicata a dieci interessanti promesse dell’arte contemporanea nazionale, è lieta di presentare la mostra dell’artista berlinese Jan Muche, allievo di Hodicke e figura di spicco della pittura tedesca.
Saranno esposte le opere più recenti dell’autore. Tele di vario formato caratterizzate da una grande aggressività espressiva che non mancherà di creare un forte coinvolgimento emotivo nell’osservatore.
Jan Muche ha esposto nelle maggiori Gallerie del mondo (Washington, Berlino, Seul). E’ un artista di grande sensibilità e cultura

Le sue opere ripercorrono tutta la storia dell’arte del Novecento, rielaborano segni, simboli e stimoli delle precedenti esperienze del costruttivismo, surrealismo, pop-art e neoespressionismo per dar vita a un nuovo linguaggio. Forme geometriche e figure, apparentemente senza contenuto e connessione, escludono la possibilità di comporre una conoscenza “oggettiva”, imposta da un ordine predeterminato dall’autore. Disegnano, però, una “mappa dei significati”, stimolo per l’acquisizione di un sapere soggettivo, evoluzione di una conoscenza che preesiste in chi si “apre” all’opera.
Un gioco interattivo tra opera e osservatore reso più efficace ed espressivo da colori decisi, stesi in campiture uniformi, spesso contrastanti, che attraggono e affascinano senza lasciare la possibilità di sottrarsi a un coinvolgimento che è allo stesso tempo emotivo ed estetico.
Jan Muche è nato a Herford (Germania) nel 1975. Vive e lavora a Berlino.