Itinerari artistici: incontri in atelier

Roma - 17/11/2020 : 28/02/2021

Sala 1 propone un percorso di visite guidate inedite in atelier di artisti ed espone le loro opere in galleria. I tre studi rappresentano un importante testimonianza di come si possa gestire il lascito di un artista.

Informazioni

  • Luogo: SALA 1
  • Indirizzo: Piazza Di Porta San Giovanni 10 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 17/11/2020 - al 28/02/2021
  • Vernissage: 17/11/2020 no
  • Curatori: Mary Angela Schroth, Michela Zimotti
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal martedì al sabato dalle 16:30 alle 19:30. date per poter visitare gli atelier degli artisti in mostra: Studio Salvatore Meo: 6 febbraio 10:30 Studio Tito: 13 febbraio 10:30 Casa-studio Bertina Lopes: 20 febbraio 10:30

Comunicato stampa

Sala 1 ospita una mostra dedicata a Salvatore Meo, Bertina Lopes e Tito, visitabile dal 17 novembre 2020 al 30 gennaio 2021 dal martedì al sabato dalle 16:30 alle 19:30.

L’esposizione è un progetto parallelo a Itinerari artistici: incontri in Atelier, un percorso inedito di visite negli studi di artisti contemporanei a Roma.
L’idea nasce dal desiderio di accompagnare il pubblico verso la scoperta e conoscenza dell’arte contemporanea attraverso case-studio di artisti spesso di difficile accesso in quanto abitazioni private


I primi studi ad essere proposti sono degli artisti: Salvatore Meo, Bertina Lopes e Tito

Salvatore Meo e l’arte del riuso
Vicino la fontana di Trevi, visse e lavorò Salvatore Meo, nato a Philadelphia, ma romano di adozione dal 1948, iconoclasta e innovatore, considerato un pioniere dell’assemblaggio.
Bertina Lopes un’artista attivista
A due passi da piazza della Repubblica, nell’attico di uno storico palazzo con vista Roma, si trova la casa-studio di Bertina Lopes, l’artista mozambicana, nota come “madre della pittura africana contemporanea”, scomparsa nel 2012.
Tito tra Arte e Fede
Tito, fondatore di Sala 1, è stato un padre passionista che dedicò gran parte della sua vita alla scultura, straordinario esempio di connubio tra arte e fede. Il suo studio è nello storico complesso della Scala Santa.
Si offre, quindi, al pubblico la straordinaria occasione di vivere un’esperienza unica e irripetibile: entrare fisicamente nel mondo privato dell’artista, nel luogo dove avviene il processo creativo, dove si trovano gli strumenti usati per la sua esecuzione, dove l’artista è più a suo agio circondato dai propri lavori.

Le visite sono attualmente sospese, ma verranno riprogrammate non appena sarà rientrata l’emergenza Covid.


In partnership con:
Fondazione Tito Amodei, Fondazione Salvatore Meo e Archivio Bertina Lopes