Isole cinesi

Udine - 20/04/2012 : 20/05/2012

Quattordici autori da Pechino a Fushun, da Nanchino a Hong Kong, da Taipei a Nanjing, per la prima mostra collettiva mai dedicata in Italia al Nuovo fumetto cinese.

Informazioni

  • Luogo: VISIONARIO
  • Indirizzo: Via Fabio Asquini 33 - Udine - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 20/04/2012 - al 20/05/2012
  • Vernissage: 20/04/2012
  • Generi: collettiva, disegno e grafica, fumetti
  • Orari: Negli orari delle proiezioni cinematografiche

Comunicato stampa

In occasione della quattordicesima edizione dell’Udine FAR EAST Film Festival che si terrà dal 20 aprile al 28 aprile 2012, Hamelin presenta “Isole cinesi”: quattordici autori da Pechino a Fushun, da Nanchino a Hong Kong, da Taipei a Nanjing, per la prima mostra collettiva mai dedicata in Italia al Nuovo fumetto cinese.

Dopo le esposizioni dedicate al cinese Yan Cong (Il sogno dell’elefante, 2010) e al giapponese Yuichi Yokoyama (Il viaggio, 2011), prosegue la collaborazione del Centro Espressioni Cinematografiche di Udine con Hamelin e Canicola nell’indagine delle forme contemporanee del fumetto nell’est asiatico inedite nel nostro paese



Se a Hong Kong all’inizio del decennio è nato e poi cresciuto “Springrolllll”, un collettivo/rivista diventato un vero e proprio fenomeno di culto che ha portato i due fondatori Hok Tak Yeung e Chihoi Lee, a un riconoscimento internazionale con mostre ed esposizioni nei maggiori festival europei, a Pechino si è sviluppata una sensibilità “antimanga” che mescola la tradizione locale con influenze tedesche, finlandesi, canadesi, e che è sfociata in “Special comix” un progetto editoriale che ha assunto una potenza immaginifica assolutamente inedita ed è stato premiato al Festival di Angoulême nel 2010.

Hok Tak Yeung, Chihoi, Yan Cong, Ann Xiao, Phycheez, Wen Ling, Storyof, Yue Ming, Lan Lan, Anusman, Jin Ningning, Son Ni, Huo Xiaozhi, Tang Yan, sono solo alcuni dei tanti artisti cinesi che ricercano, sviluppano e fanno crescere i confini del fumetto contemporaneo oggi, sperimentando stili grafici e modalità narrative che arrivano dalla grafica, dalla poesia, dall’arte contemporanea e che definiscono una propria identità culturale. Raramente le riviste cinesi mainstream di fumetti includono artisti del proprio paese, di solito scelgono lavori giapponesi. Davanti a questa realtà gli autori cinesi hanno dovuto trovare altre vie per vedere pubblicate le loro opere: “Cult Youth”, “Special Comix”, “Lv Xiao” e altri collettivi underground di comics usano internet come piattaforma di pubblicazione. Internet fornisce alla nuova generazione di artisti cinesi di comic book la possibilità di continuare con il proprio lavoro e di mostrare la loro creatività.

Isole cinesi è un progetto espositivo che vuole proporre per la prima volta in Europa una collettiva ragionata della migliore produzione cinese contemporanea. Una iniziativa che nasce in collaborazione tra il Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, Hamelin Associazione Culturale e Canicola edizioni di Bologna che ha già pubblicato artisti cinesi, tra cui i volumi Il treno di Chihoi/Hung Hung e Il sogno dell’elefante di Yan Cong in collaborazione con il Cec e il Far east di Udine.

In occasione di Isole cinesi sarà disponibile la rivista catalogo Canicola Cina.