Isit.Exhi#001

Roma - 15/05/2021 : 12/06/2021

Mostra collettiva "ISIT.EXHI#001", curata da ISIT.

Informazioni

  • Luogo: IN SITU
  • Indirizzo: Via San Biagio Platani 7 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 15/05/2021 - al 12/06/2021
  • Vernissage: 15/05/2021 ore 11
  • Generi: arte contemporanea, collettiva

Comunicato stampa

ISIT.EXHI#001
a cura di ISIT
Spazio In Situ

Opening: 15.05.2021 / h 11:00 - 20:00
Spazio In Situ / Via San Biagio Platani 7 / 00133 Roma
15.05.2021 – 12.06.2021
In questo evento: Alessandra Ioalè con Irene Fenara e Guido Segni / I have a Hammer [Wednesday Kim e Vincent CY Chen] / Arianna Desideri / Fabien Zocco


// Non sarà consentito l'accesso ad un numero superiore a 10 persone contemporaneamente all'interno dello spazio

Per partecipare all'inaugurazione del 15.05.2021 è consigliata la prenotazione all'indirizzo: [email protected]


Spazio In Situ e ISIT.magazine condividono simili tratti caratteristici della loro identità. Non è un caso, quindi, che lo spazio espositivo romano abbia invitato la rivista indipendente a presentare un proprio progetto all'interno delle sue mura. Una mostra che trasfigura la forma dinamica di questa rivista in un'esposizione in perpetuo mutamento. Un'opera in divenire che re-interroga tutte le normative centrali della mostra, annullando totalmente le nozioni di "Inizio" e di "Fine", ma che obbliga anche gli artisti a interagire non solo con lo spazio, ma anche con il dispositivo concettuale in corso. Le opere diventano dei pop-up che si aggiungono, l'una dopo l'altra all'allestimento, entrando a far parte dell'oggetto finale.
La mostra mette in avanti un tipo d'interazioni nuove che condividono lo stesso spazio, ma non vengono presentate allo stesso tempo, aumentando man mano le connessioni tra i lavori, modificando o amplificando la leggibilità dell'esposizione. Questo caos d'informazioni che dialogano e si contaminano mette in mostra la forma singolare di ISIT.magazine, slittandone il suo contenuto dalla pagina della rivista allo spazio espositivo, invitando lo spettatore ad integrarsi ed essere partecipe di questa confusione visiva.

Porter Ducrist

ISIT per la prima volta prende forma nelle spazio, traslando la processualità propria della costruzione del magazine nativa in forma cartacea e web.
La mostra non ha una sua forma definita o definitiva, si potrebbe anzi dire che il momento di inaugurazione coincida con il suo finissage. La sua struttura infatti varia di evento in evento a seconda della programmazione che si consegue, includendo la variabilità ed imprevedibilità dei progetti presentati. L’intento è quello di costruire l’esperienza di visitare la mostra secondo una parallax-narrative.
parallax: the effect whereby the position or direction of an object appears to differ when
viewed from different positions, e.g. through the viewfinder and the lens of a camera.
parallax: parallax scrolling is a web site trend where the background content (i.e. an image)
is moved at a different speed than the foreground content while scrolling.
Il dialogo tra un evento/progetto e lo spazio è costruito dal continuo scambio e sovrapposizione di contenuti, materiale ed esperienze. Il sistema così strutturato diventa di sovrascrittura e sovralettura.
Nella realtà esperiamo costantemente diversi livelli di finzione, che in mostra vengono sovrapposti, editati e giustapposti creando un contenitore in continua costruzione e distruzione. Lo spazio è quindi un luogo dove interpretazione e lettura del reale, con i suoi livelli e le sue contraddizioni, prendono forma.
Ogni evento, costruito su un livello orizzontale di presentazione, può presentare connessioni intuitive o di un livello di lettura più complesso, lasciando la libertà al proponente del progetto di poter esprimere la propria ricerca.
Si potrebbe dire che non vi sia curatela, che la mostra effettiva sia una delle possibili versioni di mostre.

ARTISTI E CURATORI COINVOLTI:
Alessandra Ioalé presenta Irene Fenara e Guido Segni / I have a Hammer [Wednesday Kim e Vincent CY Chen] / Arianna Desideri / Fabien Zocco / Dario Moalli / Claudia Holzinger / Alizé Rose-May Monod / Frenk e Fresca / Valerio Veneruso / Chiara Ventura / Gabriele Zagaglia / Matteo Montagna / Elena Perugi con Sebastiano Lorenzo Pala e Francesco Antonio Tola / Noura Tafeche / Jacopo Natoli / -ness / Marta Galmozzi

Event#01:
15th of May 2021 / h 11:00 - 20:00
Spazio In Situ / Via San Biagio Platani 7 / 00133 Roma
In the exhibition: Alessandra Ioalè with Irene Fenara and Guido Segni / I have a Hammer [Wednesday Kim and Vincent CY Chen] / Arianna Desideri / Fabien Zocco

Next Events:
22th of May: Dario Moalli / Claudia Holzinger / Alizé Rose-May Monod / Frenk e Fresca / Valerio Veneruso
29th of May: Chiara Ventura / Gabriele Zagaglia / Matteo Montagna / Elena Perugi con Sebastiano Lorenzo Pala e Francesco Antonio Tola
5th of June: Noura Tafeche / Jacopo Natoli / -ness / Marta Galmozzi
12th of June: finissage

Eventi collaterali: Format à l’Italienne XI – Roma: online talk promosso da Place cavour art contemporain, lunedì 17 maggio alle 20.00. Il link sarà condiviso anche dalle piattaforme social di ISIT.magazine e di Spazio In Situ.