Intrecci urbani – yarn bombing a Genova

Genova - 21/03/2014 : 21/03/2014

Lo yarn bombing, anche conosciuto come urban knitting, è una street art proveniente dagli Stati Uniti che veste con lavori a maglia e filati intrecciati gli arredi urbani. Interventi “gentili” che non danneggiano.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZA DE FERRARI
  • Indirizzo: Piazza De Ferrari - Genova - Liguria
  • Quando: dal 21/03/2014 - al 21/03/2014
  • Vernissage: 21/03/2014 ore 16
  • Generi: performance – happening, serata – evento

Comunicato stampa

Venerdì 21 marzo, “Giornata Europea della Creatività Artistica” alle ore 16 in piazza De Ferrari avrà luogo un flash mob davvero speciale. Gli appassionati dell’uncinetto e dei ferri sono invitati a lavorare a maglia in piazza. Un modo originale per valorizzare la creatività manuale e promuovere la seconda edizione del progetto “Intrecci Urbani – yarn bombing a Genova” che, dopo aver rivestito il Porto Antico di lana con il più grande evento di yarn bombing mai realizzato in Italia, quest’anno dilaga nel territorio per colorare tutta la città

Lo yarn bombing, anche conosciuto come urban knitting, è una street art proveniente dagli Stati Uniti che veste con lavori a maglia e filati intrecciati gli arredi urbani. Interventi “gentili” che non danneggiano.
La proposta lanciata lo scorso anno dall’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Genova, con l’obiettivo di sviluppare relazioni tra giovani e anziani, favorire la socialità, l’intercultura e la partecipazione alla vita cittadina, ha coinvolto oltre mille persone di tutte le età e provenienze che hanno lavorato circa una tonnellata di lana.

Intrecci Urbani 2014 nasce dalla collaborazione con i Municipi, ha come tema “Il bosco Immaginario” e culminerà a maggio con nove installazioni nei parchi e giardini del territorio. Elementi innovativi del progetto sono l’utilizzo di materiali di recupero e la realizzazione di manufatti tridimensionali.
Quindi non solo lana ma anche tessuti, plastica, bottoni, filo elettrico, bulloni, vecchi maglioni… e tutto quello che si può riciclare e intrecciare.
La direzione artistica è curata anche quest’anno dalla scenografa Emanuela Pischedda dell’Associazione Artistica Culturale ColorInscena.
Gli sponsor che hanno condiviso le finalità del progetto e grazie al loro sostegno ne permettono la realizzazione sono BASKO, AMPLIFON e FILTES FILATI.
Al termine delle esposizioni i manufatti verranno utilizzati per la realizzazione di un’asta benefica per la raccolta di fondi che gli stessi partecipanti decideranno a chi destinare.

Intanto il 21 marzo l’appuntamento è in piazza De Ferrari dalle 16 alle 18 con ferri e gomitoli per l’anteprima di Intrecci Urbani. In caso di pioggia l’evento si svolgerà nell’atrio di Palazzo Ducale.

Le associazioni, le scuole, le case di riposo, i centri sociali e le singole persone che vogliono partecipare al progetto o contribuire alla raccolta dei materiali necessari alla realizzazione del nuovo e spettacolare evento possono rivolgersi al proprio Municipio di appartenenza. Il progetto completo e l’elenco dei referenti di municipio sono consultabili sul sito www.genovacreativa.it