Inside outside

Genova - 07/10/2011 : 29/10/2011

Il lavoro vuole mettere in relazione lo spazio interno della galleria con quello esterno tramite il riciclo sistematico di energia acustica: in particolare si tratta di un’installazione sonora interattiva costituita da sfere di vetro, coni audio, sistema di elaborazione audio, microfoni, software, cavi.

Informazioni

  • Luogo: GUIDI & SCHOEN
  • Indirizzo: Vico Della Casana 31R - Genova - Liguria
  • Quando: dal 07/10/2011 - al 29/10/2011
  • Vernissage: 07/10/2011 ore 18-24
  • Autori: Roberto Pugliese, Tamara Repetto
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: da martedì a sabato 10.00 – 12.30 /16.00 – 19.00, lunedì 16.00 – 19.00
  • Email: info@guidieschoen.com

Comunicato stampa

Guidi&Schoen Arte Contemporanea è lieta di annunciare Inside outside, la nuova doppia personale dei giovani artisti Tamara Repetto e Roberto Pugliese.
L’installazione, realizzata appositamente per lo spazio genovese, intende mettere in relazione tramite il riciclo di energia acustica, lo spazio chiuso della galleria con il mondo esterno. Al centro del salone espositivo sono sospese ad altezze differenti 60 sfere di vetro trasparente di diverse dimensioni. Dentro ciascuna sfera sono incastonati dei coni audio direttamente collegati a un sistema di elaborazione che processa in tempo reale il suono captato da alcuni microfoni posizionati all’esterno, nella strada prospiciente la galleria


I suoni, modificati e stravolti, ritornano all’ambiente attraverso le sfere creando uno scambio di relazioni ed energie che permette al mondo esterno di entrare in maniera dirompente nell’ambiente chiuso ed autoreferenziale della galleria.
L’inaugurazione avverrà nell’ambito di Start l’apertura comune della stagione delle gallerie genovesi.
Roberto Pugliesè nato a Napoli, dove attualmente vive e lavora, nel 1982.
La sua ricerca trae energia principalmente da due correnti artistiche, quella della sound art e quella dell’arte cinetica e programmata.
Servendosi dell’utilizzo di apparecchiature meccaniche pilotate da software che interagiscono tra di loro, con il fruitore e con l’ambiente che le circonda, Pugliese incentra la sua ricerca sul suono che diventa sia mezzo di espressione acustica e visiva sia guida per analizzare e stimolare la psiche e la percezione umana.
Nel 2011 ha esposto due nuovi progetti: Unexpected Machines presso la Galleria Mario Mazzoli di Berlino e Soniche vibrazioni computazionali allo Studio la città di Verona.

Tamara Repetto è nata a Genova nel 1973. Vive e lavora a Voltaggio (AL).
La sua ricerca esplora i disagi del vivere contemporaneo (insonnia, difficoltà di contatto, panico, disturbi alimentari, dipendenze, ecc.):
l suo rapporto con le nevrosi e con il dolore non è "urlato" ma cerca di trovare un punto pacato nella tormenta dell'esistenza. I mezzi utilizzati da Repetto sono molteplici: l'installazione olfattiva, la luce, il suono, la scultura, il disegno, la performance.