Inks & Notes

Torino - 08/11/2014 : 08/11/2014

Gigantesche mani proiettate sui muri interni del cortile-giardino dell'Accademia Albertina di Torino tracciano segni che raccontano storie.

Informazioni

  • Luogo: ACCADEMIA ALBERTINA DI BELLE ARTI
  • Indirizzo: Via Dell'accademia Albertina 6 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 08/11/2014 - al 08/11/2014
  • Vernissage: 08/11/2014 dalle ore 21.00 alle 01.00
  • Generi: performance – happening, serata – evento

Comunicato stampa

Gigantesche mani proiettate sui muri interni del cortile-giardino dell'Accademia Albertina di Torino tracciano segni che raccontano storie.

La musica dal vivo l'incornicia. Un happening/evento nel corso della notte bianca, in concomitanza di Artissima, dalle ore 21.00 alle 01.00 di sabato 8 novembre 2014.

Nel corso dell’anno accademico 2013/14 un gruppo di nove allievi del Corso di Illustrazione (Grafica d’Arte) ha progettato e realizzato una serie d’immagini per i racconti brevi di nove autori torinesi



I nove scrittori hanno tratto l’ispirazione per la narrazione da altrettante opere d’arte presenti non solo nei musei e nelle gallerie della città, ma anche da graffiti o esposizioni temporanee significative nel contesto urbano. La collaborazione tra scrittori e illustratori è stata improntata all’affinità degli intenti narrativi di entrambi i gruppi producendo un reciproco scambio di sollecitazioni creative.

Gli esiti di questa contaminazione si sono concretizzati sotto la forma di una Fanzine (contrazione inglese per Fan-Magazine). Tale genere di edizione storicamente si rivolge ad un pubblico tanto eterogeneo quanto attento alle qualità del racconto illustrato. È dunque nel solco tracciato da un genere di illustrazione colta, sebbene di diffusione popolare, che questa pubblicazione è stata concepita. L’esigenza di fonderne i contenuti, di divulgarne i procedimenti creativi, trova il suo compimento tanto tra le pagine stampate quanto nella loro presentazione di fronte al pubblico attraverso eventi nei quali anche la musica è invitata a stimolare gli autori e a coinvolgere gli spettatori. La narrazione si trasforma in immagine; la musica, a sua volta, incornicia l'intervento evocando con le sue sonorità nuove tracce da interpretare.