Incontro con Nataly Maier

Milano - 11/12/2012 : 11/12/2012

Nel prezioso volume - che contiene quattordici tavole a colori - Nataly Maier raccoglie le annotazioni degli ultimi dieci anni, in forma di pensieri liberi, che definisce, nella breve introduzione, “piccole storie che hanno a che fare con la pittura”.

Informazioni

  • Luogo: LORENZELLI ARTE
  • Indirizzo: Corso Buenos Aires 2 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 11/12/2012 - al 11/12/2012
  • Vernissage: 11/12/2012 ore 18
  • Autori: Nataly Maier
  • Generi: presentazione, incontro – conferenza

Comunicato stampa

ncontro con

Nataly Maier


in occasione della pubblicazione del suo libro

PENSARE PITTURA
MALEREI DENKEN



Edizioni Peccolo, Livorno



Insieme all’artista intervengono

Claudio Cerritelli

Dario Trento



Lorenzelli Arte - Milano, Corso Buenos Aires, 2

informazioni per il pubblico
02 201914 | [email protected]

Come raggiungerci:
Metropolitana 1 (rossa), fermata Porta Venezia
Tram: 9, 29, 30, fermata P.zza Oberdan
Passante ferroviario: Porta Venezia



Ufficio stampa Lorenzelli Arte
Emanuela Filippi - Eventi e Comunicazione
02 4547 9017 | 392 4150 276 | [email protected]








Nataly Maier

PENSARE PITTURA
MALEREI DENKEN


Edizioni Peccolo, Livorno 2012

collana di libri
MEMORIE D’ARTISTA
n. 27





Dedico questo libro ai miei cari amici artisti Milos Chlupaç, Hans Marek e Gianfranco Pardi.
Tutti e tre mi hanno fatto crescere come artista e continuo con loro le conversazioni sull’arte.

Nel prezioso volume - che contiene quattordici tavole a colori - Nataly Maier raccoglie le annotazioni degli ultimi dieci anni, in forma di pensieri liberi, che definisce, nella breve introduzione, “piccole storie che hanno a che fare con la pittura”.

Il libro ha una tiratura limitata a 200 esemplari di cui 170 con numerazione araba, firmati dall’artista e 30 esemplari con numerazione romana che contengono un’opera originale su carta.

pp. 32
€ 100 gli esemplari senza opera (€ 50 solo per la serata della presentazione)
€ 400 gli esemplari con l’opera su carta


Nataly Maier nasce a Monaco di Baviera nel 1957. Dopo gli studi di filosofia al Leibniz-Kolleg di Tuebingen, si specializza in fotografia a Monaco, diventando professionista. Nel 1981 si trasferisce a Milano. Le sue prime opere sono realizzate con materiali tra loro molto diversi, come il ferro il legno, il gesso e la terracotta, combinati all’immagine fotografica, per superare la sua naturale bidimensionalità del supporto. Gli anni ’90 si aprono con la sua prima personale, allestita nel 1992 a Roma, presso L’Attico di Fabio Sargentini, e numerose esposizioni in Italia e all’estero. Dal 1994 al 1995 fa parte del gruppo Action Immageante, che la porta ad intervenire all’interno di castelli e chiese sconsacrate italiane e francesi.