In between Urban interferences

Cagliari - 22/11/2013 : 15/12/2013

In esposizione le opere di dieci artisti che riflettono sulle dinamiche di trasformazione dello spazio urbano contemporaneo nella mostra In between, Urban interferences.

Informazioni

Comunicato stampa

Al Palazzo di Città, dal 21 novembre al 7 dicembre 2013 in esposizione le opere di dieci artisti che riflettono sulle dinamiche di trasformazione dello spazio urbano contemporaneo nella mostra In between, Urban interferences.
A cura di Emanuela Falqui e Marco Peri, la mostra si inserisce nel programma SIGNAL/ART del festival “Da dove sto chiamando” prodotto da Autunno Danza e SIGNAL in collaborazione con i Musei Civici di Cagliari



Per mostrare i profondi processi di trasformazione dello spazio metropo¬litano contemporaneo e per interrogarci sulla loro sostenibilità dobbiamo confrontarci con una molteplicità di sguardi, interpretazioni, rappresenta¬zioni, cercando di ricomprendere nei frammenti e nelle differenze, la trac¬cia di una realtà in divenire.
“In-between, Urban Interferences”, si inserisce nel dibattito contemporaneo
sulla ricerca progettuale in cui il tema dello “spazio” come entità comples¬sa, ricca di proprietà solide e materiali, cui si affiancano componenti, quali la luce e il colore, le immagini e il suono, è diventato centrale. Alle tradizio¬nali categorie spaziali se ne aggiungono di nuove: lo spazio viene definito “fluido”, “mediatico”, transitorio. E’ luogo di eventi statici e dinamici, spazio fenomenologico che si modella in funzione di numerosi parametri e mol¬teplici temporalità.
Attraverso diversi campi di indagine gli artisti che presentiamo riflettono sulla trasformazione e sull’identità dello spazio urbano in cui il concetto in-between - architettura tra le cose - diventa la linea di congiunzione del rapporto complesso tra l’essere umano, la natura e l’architettura.



Alessandro Carboni
Stefano Fois
Stefano Marongiu
Mei Ziqian
Vincenzo Grosso
Manuel Attanasio
Federico Carta
Alessandro Olla
Marta Anatra
Paolo Marchi